Armi e droga, due arresti ad Acquaro e Serra San Bruno

Nel corso di due diverse operazioni i carabinieri hanno rinvenuto, ad Acquaro, un fucile compatibile con l’agguato di Ariola dello scorso 22 ottobre e, a Serra, 70 grammi di marijuana nell'auto di un ventiduenne.

Nel corso di due diverse operazioni i carabinieri hanno rinvenuto, ad Acquaro, un fucile compatibile con l’agguato di Ariola dello scorso 22 ottobre e, a Serra, 70 grammi di marijuana nell'auto di un ventiduenne.

Informazione pubblicitaria
I "corpi del reato" rinvenuti dai carabinieri
Informazione pubblicitaria

Proseguono i controlli dei carabinieri nella zona delle Serre, sotto ancora più stretta osservazione dopo il triplice tentato omicidio consumato a Gerocarne il 22 ottobre scorso, in danno della famiglia Loielo. Già il 24 ottobre, due giorni dopo i pallettoni indirizzati ai Loielo, i militari avevano arrestato gli Arena, padre e due figli, trovati in possesso di un fucile calibro 12, compatibile con il delitto, ed una pistola cal. 9×21, completa di munizioni e con il colpo in canna.

Informazione pubblicitaria

Detenzione di armi e munizioni, tre arresti a Soriano

Ora, ad Acquaro, nel corso di una perquisizione domiciliare è stato arrestato Ilario Aloe, classe 1989, boscaiolo, con piccoli precedenti, trovato in possesso di una doppietta calibro 12 con matricola abrasa. Il calibro dell’arma è pure compatibile con i fatti di Gerocarne. Il fucile è stato rinvenuto nel sottoscala occultato in un sacco di patate.

A Serra San Bruno, invece, durante un posto di controllo in via De Gasperi, i carabinieri hanno arrestato, in flagranza di reato, Davide Tassone, di Serra San Bruno, classe 1993, stato trovato in possesso di 70 grammi di marijuana, occultati nella tasca dello sportello sinistro della sua autovettura. Il giovane ha riferito ai militari di aver trovato per strada la droga.