Intimidazione a Vibo Marina, ferma condanna del sindaco Elio Costa

Il primo cittadino esprime sdegno per quanto avvenuto nella prima serata di ieri nella frazione costiera quando la saracinesca del garage di un professionista è stata bersagliata a colpi d’arma da fuoco

Il primo cittadino esprime sdegno per quanto avvenuto nella prima serata di ieri nella frazione costiera quando la saracinesca del garage di un professionista è stata bersagliata a colpi d’arma da fuoco

Informazione pubblicitaria
Via sen. Parodi a Vibo Marina

Ferma condanna nei confronti dell’atto intimidatorio accaduto nella serata di ieri a Vibo Marina. La esprime il sindaco di Vibo, Elio Costa, nell’apprendere che ieri sera, persone non identificate, hanno esploso alcuni colpi di pistola contro la saracinesca di un garage in via senatore Parodi, di proprietà di M. P., informatore scientifico del luogo.

Il primo cittadino vibonese stigmatizza «il gesto in se stesso, ma soprattutto le modalità con cui esso è stato consumato, in prima serata e in una strada frequentata della Marina. Da qui – aggiunge – l’esortazione alle forze dell’Ordine, nelle quali il Comune ripone la massima fiducia, a proseguire nell’opera di controllo del territorio e, se necessario, intensificarla. Dai nostri cittadini proviene una domanda di sicurezza e di legalità che dobbiamo quotidianamente tenere in considerazione e soddisfare».

LEGGI ANCHE:

Spari a Vibo Marina contro la saracinesca di un garage