venerdì,Settembre 17 2021

Comune Briatico: asta per locazione immobile confiscato al clan La Rosa

Due auto sottratte alle cosche sono state invece assegnate ai vigili urbani ed all’ufficio tecnico-lavori pubblici

Comune Briatico: asta per locazione immobile confiscato al clan La Rosa

Asta pubblica da parte del Comune di Briatico per la locazione di un immobile consegnato all’ente nell’ottobre dello scorso anno dall’Agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni confiscati alla criminalità organizzata. L’asta si terrà il 17 novembre nel municipio di Briatico. Si tratta di un fabbricato commerciale (attivo nel settore della distribuzione di frutta e verdura) sito nella frazione Paradisoni alla IV traversa di via Dante. La confisca era stata disposta, con sentenza definitiva risalente al 12 luglio 2010 a seguito dell’operazione antimafia “Odissea”, in danno di Antonio La Rosa, 55 anni, alias “Ciondolino”, boss dell’omonimo clan di Tropea, e Caterina Collia, 45 anni, vicina a Domenico Polito, quest’ultimo ritenuto un esponente del clan La Rosa.

Era stato il Comune di Briatico a manifestare all’Agenzia nazionale per i beni confiscati l’interesse al trasferimento del bene al patrimonio indisponibile del medesimo Comune. L’Agenzia nazionale con sede a Reggio Calabria aveva quindi accolto la proposta del Comune consegnando al sindaco Andrea Niglia l’immobile che al suo interno è dotato pure di alcune celle frigorifere. L’immobile verrà destinato attraverso l’asta per la locazione a finalità sociali.

L’amministrazione comunale ha inoltre ottenuto dall’Agenzia nazionale per i beni sequestrati una Fiat Punto confiscata al clan La Rosa – che è stata assegnata all’Ufficio tecnico – ed una Polo, pure questa confiscata ed assegnata ai vigili urbani.

top