Intimidazione a Bruno Vellone, esclusa la pista mafiosa

La Prefettura ha sentito il giornalista del Quotidiano del Sud che nei giorni scorsi si era visto tagliare uno pneumatico della sua vettura   

La Prefettura ha sentito il giornalista del Quotidiano del Sud che nei giorni scorsi si era visto tagliare uno pneumatico della sua vettura   

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Il giornalista Bruno Vellone è stato ascoltato nel corso di una riunione tecnica di coordinamento delle forze di polizia, svoltasi ieri in Prefettura a Vibo, in merito ad un danneggiamento perpetrato alla sua autovettura lo scorso 2 settembre.

Informazione pubblicitaria

“La disamina della vicenda, ferme restando le indagini in corso finalizzate all’identificazione dell’autore dell’atto intimidatorio – spiega una nota della Prefettura – ha consentito di escludere, per il momento, la matrice mafiosa”.

Vellone è corrispondente del “Quotidiano del Sud” da Serra San Bruno.

LEGGI ANCHE:

Intimidazione al giornalista Bruno Vellone, è la terza in pochi mesi