Cessaniti, nasce il primo sportello anti-violenza

Il Comune ha sottoscritto il protocollo d’intesa con l’associazione “Le foglie di Dafne”

Il Comune ha sottoscritto il protocollo d’intesa con l’associazione “Le foglie di Dafne”

Informazione pubblicitaria
Comune di Cessaniti
Informazione pubblicitaria

Nasce il primo sportello anti-violenza a Cessaniti. Nei giorni scorsi, il Comune ha sottoscritto un protocollo d’intesa con l’associazione vibonese “Le foglie di Dafne”. Uno strumento per sensibilizzare la comunità e offrire un aiuto concreto alle vittime di violenza.

Informazione pubblicitaria

Nella prima fase, infatti, era stata predisposta e concordata una bozza di convenzione finalizzata all’apertura di un centro di ascolto, sostegno e prima accoglienza. Progetto divenuto realtà con l’approvazione dello schema di convenzione. Un tassello in più in un territorio chiamato a impegnarsi con maggiore costanza in attività di informazione e sensibilizzazione. Un impegno assunto a pieno dall’amministrazione rappresentata dal sindaco Francesco Mazzeo e portato avanti grazie al sodalizio vibonese presieduto da Maria Teresa D’Amato. Sarà indispensabile, infatti, coinvolgere il mondo scuola e la comunità per promuovere la parità dei diritti, della solidarietà e delle dinamiche relazionali sane tra i diversi generi.

Lo sportello anti-violenza, presente all’interno del palazzo municipale, aprirà i battenti mercoledì 18 ottobre (dalle 13.30 alle 18.30). Quanti vorranno potranno confrontarsi con psicologi o professionisti che offriranno sostegno nelle fasi di crisi, percorsi di supporto ed aiuto psicologico in tutte le situazioni legate all’esperienza di violenza. Non mancherà, ove emergano casi-limite, assistenza legale gratuita.

 

Leggi anche:#Zeroviolenza, flash mob contro la violenza di genere (VIDEO)

Violenza di genere e discriminazione, il Rotary chiama a raccolta gli esperti a Vibo

Violenza di genere, “Le Foglie di Dafne” apre un nuovo centro d’ascolto