domenica,Maggio 16 2021

Ricadi, sequestrato un manufatto abusivo a Baia di Riaci

L’intervento della Guardia costiera ha permesso di mettere i sigilli ad una struttura in ferro e legno adibita a deposito. Denunciato il rappresentante della ditta concessionaria

Ricadi, sequestrato un manufatto abusivo a Baia di Riaci
Il manufatto sequestrato

La Guardia Costiera di Vibo Valentia, ha condotto un’attività di polizia giudiziaria, conclusasi con il sequestro di un manufatto abusivo realizzato lungo una delle località più suggestive della “Costa degli Dei”, precisamente in località “Baia di Riaci”, al confine tra i comuni di Tropea e di Ricadi. La suddetta attività ha permesso di porre i sigilli ad un manufatto con struttura in ferro e pareti in legno adibito a magazzino/deposito e ad un pozzetto d’ispezione relativo ad una vasca interrata per il convogliamento di scarichi; il sequestro preventivo delle opere è stato prontamente convalidato dall’autorità giudiziaria.

Il rappresentante legale pro tempore della ditta concessionaria è stato denunciato penalmente alla competente Procura della Repubblica di Vibo Valentia per aver mantenuto, all’interno della propria concessione demaniale marittima avente carattere stagionale, le summenzionate opere ben oltre il periodo indicato dalla concessione stessa, in assenza di qualsivoglia titolo abilitativo rilasciato dagli Enti competenti.

L’intervento, condotto dai militari della Capitaneria di Porto di Vibo Marina, ha così consentito di accertare l’ennesimo reato perpetrato ai danni dell’ambiente costiero, in totale spregio delle pertinenti norme vigenti, in un’area, tra l’altro, sottoposta al vincolo paesaggistico-ambientale. L’attività a tutela dell’ambiente da parte della Guardia Costiera proseguirà, senza soluzione di continuità, al fine di salvaguardare e preservare lo stesso, garantendone la fruibilità per la collettività.

Articoli correlati

top