Violazione della sorveglianza speciale, scarcerato a Vibo Mommo Macrì

Il Tdl di Catanzaro, accogliendo le tesi della difesa, ha annullato la precedente ordinanza emessa dal Tribunale di Vibo  

Il Tdl di Catanzaro, accogliendo le tesi della difesa, ha annullato la precedente ordinanza emessa dal Tribunale di Vibo  

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Il Tribunale della Libertà di Catanzaro (presidente Valea) ha annullato l’ordinanza cautelare emessa dal tribunale di Vibo Valentia nei confronti di Domenico Macri, detto Mommo, 34 anni, di Vibo Valentia, disponendo l’immediata scarcerazione senza alcuna misura.

Informazione pubblicitaria

Macri, con precedenti per associazione mafiosa, era stato arrestato per numerose violazioni della misura di prevenzione, ma il suo difensore, l’avvocato Francesco Sabatino, sulla base di un precedente ricorso accolto dalla Suprema Corte di Cassazione ha sostenuto che la misura irrogata al Macri non fosse valida perché “non preceduta da una rivalutazione dell’attualità della pericolosità dopo un lungo periodo di carcerazione”. Il Tdl ha accolto i rilievi della difesa disponendo l’immediata revoca della misura.

LEGGI ANCHE:

Violazione della sorveglianza, un arresto a Vibo Valentia

Violazione della sorveglianza, scarcerato a Vibo Mommo Macrì

Violazione della sorveglianza, arrestato a Pizzo Mommo Macrì