Carattere

Con l’assorbimento del Corpo forestale nell’Arma dei carabinieri, la suggestiva area botanica e naturalistica sarà soggetta a restrizioni, ma Bruno Iorfida tranquillizza i visitatori: «Cambiano solo le modalità di accesso» 

Villa Vittoria a Mongiana
Cronaca

Il 13 marzo 2018, in seguito a diversi incontri fra il sindaco Bruno Iorfida e i vertici del Reparto Carabinieri Biodiversità di Mongiana, a cui è affidata la gestione del centro polifunzionale “Villa Vittoria”, sono state definite le nuove modalità di accesso al famoso “parco forestale” ormai divenuto caserma militare, dopo l'assorbimento del Corpo Forestale dello Stato nell'Arma dei Carabinieri. Infatti, presso la medesima struttura, sono allocati tre uffici dell’Arma dei Carabinieri: il Reparto Carabinieri Biodiversità di Mongiana, il Gruppo Carabinieri Forestale di Vibo Valentia e il Nucleo Carabinieri Tutela Biodibersità-Reparto a Cavallo di Mongiana. Proprio per questa ragione è stato necessario innalzare i livelli di sicurezza, predisponendo nuove regole che consentano la fruibilità del sito naturalistico per i numerosi visitatori che ogni anno giungono a Mongiana, andando incontro contemporaneamente alle nuove esigenze organizzative e di sicurezza proprie della struttura militare. 

Il sindaco di Mongiana afferma a chiare lettere «Villa Vittoria non è chiusa! Ci tengo a sottolinearlo, evitando anche facili strumentazioni sull’argomento. Dobbiamo prendere atto che ad oggi Villa Vittoria è anche una caserma militare, quindi le modalità di accesso sono cambiate. A seguito di diversi incontri è emerso che per effettuare una visita al parco, è sufficiente prenotare in anticipo, in modo da essere autorizzati ad entrare, esibendo un documento di identità al cancello di ingresso». 

Il sindaco Iorfida, dunque, facendosi interprete delle preoccupazioni dei cittadini, smentisce «categoricamente le voci di una eventuale chiusura di Villa Vittoria. Grazie alla disponibilità e flessibilità dei vertici della struttura, si è potuto fare luce sulla vicenda, chiarendo definitivamente che l’accesso è consentito sebbene regolamentato. In questo modo non vi saranno dannose ripercussioni sull’economia del territorio e sul rinato turismo locale che da oltre un secolo è alimentato dal Parco di Villa Vittoria, oggi accompagnato dal Mufar (Museo Reali Ferriere Borboniche) e dal parco archeologico delle Fonderie Borboniche». 

Di seguito sono elencate le nuove modalità di accesso, comunicate al sindaco dal Comando di “Villa Vittoria”: 

Accesso agli uffici: dal lunedì al venerdì, ore 9-12 e 15-17, previa identificazione dei soggetti interessati all'ingresso.

Accesso alla struttura: tutti i giorni, feriali e festivi

Periodo invernale, novembre-marzo, dalle ore 9 alle ore 16.30

Periodo estivo, aprile-ottobre, dalle ore 9 alle ore 18.30 

Previa autorizzazione e controllo degli accessi con identificazione dei soggetti interessati all'ingresso. Per il rilascio della preventiva autorizzazione, inoltrare richiesta al Reparto Carabinieri Biodiversità di Mongiana mediante fax al numero 0963/311089 o e-mail all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Per maggiori informazioni telefonare al numero 0963/311022.