Carattere

L’iniziativa del liceo scientifico cittadino avrà domani la sua giornata inaugurale presso l’auditorium comunale alla presenza, tra gli altri, del giornalista Michele Albanese.

L'auditorium di Filadelfia
Cultura

“Ognuno faccia la sua parte - Esperienze a confronto e prospettive nel solco dei valori morali, istituzionali e didascalici” è questo il tema attorno al quale ruoterà l’interessante progetto redatto dalle insegnanti del Liceo scientifico di Filadelfia Paola Morani e Ines Calafati e che avrà domani, sabato 20 febbraio, la sua iniziativa inaugurale che si terrà, alle 10.30, all’interno dell’auditorium comunale in piazza Serrao a Filadelfia.

Evento, questo, promosso dall’istituto scolastico cittadino diretto da Antonio Rondinelli e al quale prenderanno parte, tra gli altri, il sindaco Maurizio De Nisi, il dirigente della Procura generale di Catanzaro, Walter Caglioti, e il giornalista del Quotidiano del Sud, Michele Albanese.

Scopo del progetto è principalmente quello di guidare gli studenti in un percorso di affermazione del principio della legalità nel quale a ciascuno è richiesto di fare la propria parte. Un obiettivo che, dunque, chiama in causa non solo forze dell’ordine, magistratura e istituzioni, ma anche e soprattutto il mondo della scuola e dunque i ragazzi che rappresentano la base sulla quale costruire le condizioni per sconfiggere le mafie e il malaffare. Vari gli incontri previsti dal progetto stesso, di cui, come detto, l’iniziativa di domani alla presenza degli studenti, rappresenta la tappa iniziale.

Emblematica da questo punto di vista la presenza di Michele Albanese, cronista che vive sotto scorta da ormai un anno, in seguito ad un’informativa della Procura di Reggio Calabria in possesso di elementi tali da far temere per la sua vita, e in seguito ai suoi articoli sul famigerato “inchino” della statua della Madonna davanti all’abitazione di un boss di Oppido Mamertina.

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook