mercoledì,Giugno 29 2022

Al Cinema Moderno di Vibo torna il teatro con la rassegna “Fughe di primavera”

Promosso dal sistema bibliotecario vibonese, il primo spettacolo dal titolo "Deve trattarsi di un autentico amore” si svolgerà il 10 Marzo alle 𝐨𝐫𝐞 𝟐1

Al Cinema Moderno di Vibo torna il teatro con la rassegna “Fughe di primavera”
Il cartellone di eventi "Fughe di primavera"

“Torniamo a teatro!”: è questo lo slogan che accompagna il lancio di “Fughe di primavera”, la rassegna teatrale promossa da fughe organizzate – Accademia e Scuola di teatro del Sistema Bibliotecario Vibonese (SBV), con la direzione artistica di Francesco Malorzo, al via il prossimo 10 marzo al Teatro Cinema Moderno di Vibo Valentia.
Nata dalla volontà di riportare finalmente in città il teatro d’autore, e di regalare ai vibonesi l’opportunità di tornare in sala, dopo mesi di chiusure ed isolamento, a godere di momenti di socialità, riflessione e svago, “Fughe di primavera” accompagnerà il pubblico dal 10 al 31 marzo con tre serate di ottimo teatro, durante le quali ci sarà spazio per la riflessione e l’interrogarsi sul significato dell’esistenza umana, ma anche per la divagazione sul filo dell’ironia, utile a ricordarci che l’umorismo è anche ossigeno in tempi così incerti e inquieti.
«Tornare a teatro ci rende tutti felici – ha dichiarato Francesco Malorzo, direttore artistico della rassegna e fondatore dell’Accademia e Scuola di teatro fughe organizzate – e con grande soddisfazione presentiamo la rassegna “Fughe di primavera”, entusiasti per l’adesione di personaggi così illustri che ci arricchiscono con la loro arte. A cominciare da una “signora” del teatro italiano come Maddalena Crippa, proseguendo con l’energia di due nuove leve come Davide Fasano e Gabriele Graham Gasco e finendo con l’incontenibile simpatia e bravura di Emanuela Grimalda, volto familiare della televisione come della scena teatrale. Anche attraverso questa rassegna – continua Malorzo – Fughe Organizzate (Accademia e Scuola di teatro che ha sede a Palazzo Santa Chiara dal 2018) diventa così non solo una dimensione ed un luogo in cui apprendere l’arte del teatro nella nostra città, ma anche un canale di diffusione di contenuti artistici di qualità e bellezza».
«Sperimentiamo insieme una nuova fase – ha affermato Gilberto Floriani in rappresentanza del Sistema Bibliotecario Vibonese, che insieme al Comune di Vibo Valentia e ad Officine Psicologiche è partner dell’iniziativa – consapevoli del dovere di tutelare la salute di tutti, ma anche della necessità di provare ad immaginare modi diversi per tornare ad esserci, ricominciando a vivere la città, a intrecciare visioni, a fare della cultura, e del teatro, il cuore pulsante della comunità».
La rassegna teatrale “Fughe di primavera” è realizzata nell’ambito del progetto “Koine – Hub di Comunità” promosso dal SBV e finanziato dal Dipartimento per le politiche della famiglia, e rientra inoltre tra le attività di “Vibo Valentia – Capitale del Libro 2021”.

Il programma

𝐆𝐢𝐨𝐯𝐞𝐝ì 𝟏𝟎 𝐦𝐚𝐫𝐳𝐨, 𝐨𝐫𝐞 𝟐𝟏:𝟎𝟎
“Deve trattarsi di un autentico amore per la vita” . Dai diari di Hetty Hillesum, con Maddalena Crippa

𝐆𝐢𝐨𝐯𝐞𝐝ì 𝟏𝟕 𝐦𝐚𝐫𝐳𝐨, 𝐨𝐫𝐞 𝟐𝟏:𝟎𝟎
“Effetto Seneca” di Alessandra Schiavoni., con Davide Fasano e Gabriele Graham Gasco (Produzione Compagnia Iride)

𝐆𝐢𝐨𝐯𝐞𝐝ì 𝟑𝟏 𝐦𝐚𝐫𝐳𝐨, 𝐨𝐫𝐞 𝟐𝟏:𝟎𝟎
“Dio è una signora di mezza età”, di e con Emanuela Grtimalda

Tutti gli spettacoli si terranno al Teatro Cinema Moderno e avranno inizio alle ore 21.00. I biglietti sono disponibili presso il Sistema Bibliotecario Vibonese, in via Ruggero Il Normanno a Vibo Valentia. Per informazioni e prenotazioni: 0963/547557

Articoli correlati

top