lunedì,Febbraio 6 2023

Tropea, il Liceo classico Galuppi celebra la Giornata della consapevolezza dell’autismo

I docenti e i ragazzi hanno coinvolto gli studenti affetti dal disturbo in un evento partecipato e dall’alto valore sociale

Tropea, il Liceo classico Galuppi celebra la Giornata della consapevolezza dell’autismo
La giornata dedicata all'Autismo

Nel 2007 l’Assemblea generale dell’Onu ha fissato nel 2 aprile la data per celebrare la giornata mondiale della consapevolezza dell’autismo. Nella convinzione dell’importanza che tale ricorrenza ricopre, anche a Liceo classico “Galluppi” di Tropea il dirigente scolastico Nicolantonio Cutuli e i docenti si sono attivati perché tutti gli alunni si sentissero coinvolti nel dare la giusta importanza all’autismo, un disturbo del neurosviluppo che limita e, a volte, rende difficili le capacità di integrazione sociale e di comunicazione. [Continua in basso]

Il dirigente scolastico nel suo intervento introduttivo si è molto soffermato sulla necessità dell’inclusione nelle classi di questi alunni speciali che, se ben integrati e ben coinvolti, possono esternare le loro diverse capacità dimostrando di possedere a volte anche un super-potere, delle capacità tali che, addirittura, quella che è considerata una diversità, può rivelarsi un dono, la possibilità di completare con pezzi nuovi e diversi dai consueti, un puzzle originale, di grande valore.

Dopo il dirigente, hanno preso la parola la vice preside Ruffa Maria Domenica e la referente del sostegno Coccia Luisa e i ragazzi hanno realizzato tanti lavoretti aiutati e guidati delle professoresse Rosa Maria Altomonte, Maria Tedesco, Perla Pata e dalle assistenti alla comunicazione Seminara Giovanna e Rizzo Teresa con la psicologa Ripepi Genny. Un corpo docente davvero ammirevole per la dedizione, l’amore e la competenza dimostrata nel seguire i ragazzi autistici riuscendo a renderli i veri protagonisti della giornata. La mattinata si è conclusa in modo commovente, tra la gioia e la soddisfazione generale, soprattutto dei genitori che si sono sentiti rafforzati nella loro speranza di vedere realizzato il loro sogno di vedere i figli inseriti sempre più nel contesto dei loro coetanei e della società nella quale dovranno inserirsi a livello lavorativo da adulti.

Al Liceo classico di Tropea, i docenti tutti, di sostegno e non, hanno dato prova del fatto che davvero la fiducia e l’amore sono gli importanti motori di cui il mondo ha bisogno per rendere possibili i sogni, per poter aiutare persino a rendere possibile ciò che sembra impossibile. La fede, ciò che si fa, la tenacia, lo studio, la solidarietà e il sostegno alla ricerca sono elementi fondamentali perché si voli sempre più in alto.

Articoli correlati

top