mercoledì,Maggio 12 2021

Mangialavori: «Ruggero d’Altavilla torni a Mileto»

Un’interrogazione per la restituzione del sarcofago del condottiero normanno e della sua consorte presentata dal consigliere regionale.

Mangialavori: «Ruggero d’Altavilla torni a Mileto»

È stata presentata oggi, dal consigliere regionale vibonese Giuseppe Mangialavori, un’interrogazione alla giunta regionale sulla vicenda dei sarcofagi contenenti i resti mortali di Ruggero I d’Altavilla e della moglie Eremburga, attualmente custoditi a Napoli. Il conquistatore normanno, morto a Mileto nell’anno 1101, «fu coraggiosissimo condottiero, uomo di governo e, soprattutto, grande amante della Calabria. I due monumenti funerari, collocati originariamente nell’abbazia mausoleo fatta costruire dagli stessi Altavilla, furono prelevati da Mileto nel 1840 ad opera dell’esercito borbonico e poi trasferiti nel museo archeologico di Napoli dove tuttora sono ubicati, in posizione defilata».

Mangialavori ne chiede dunque la restituzione, ricordando come «per il ritorno dei due sarcofagi, nel tempo si sono generosamente, ma invano, prodigati, oltre al museo di Mileto, anche altre autorità. La loro restituzione al museo di Mileto non solo costituirebbe un significativo richiamo di natura turistica, ma sarebbe un atto di giustizia verso la città, i calabresi e verso lo stesso Ruggero I d’Altavilla così indissolubilmente legato alla terra di Calabria». Lo stesso consigliere regionale informa come, qualche mese fa, il ministro per i Beni e le attività culturali, Dario Franceschini, si sia pronunciato positivamente a tal proposito. «Pertanto – conclude Mangialavori – è stato chiesto, all’esecutivo regionale, quali iniziative intenda intraprendere per accelerare e rendere reale il rientro dei sarcofagi contenenti le spoglie mortali di Eremburga e Ruggero I d’Altavilla».

Articoli correlati

top