Il “Codice delle meraviglie” in mostra al Museo Lìmen di Vibo (VIDEO)

L’antico e prezioso “Codice Romano Carratelli” riproduce la cartografia della Calabria Ultra nel XVI secolo. L’esposizione presentata nel corso di un’iniziativa alla Camera di commercio

L’antico e prezioso “Codice Romano Carratelli” riproduce la cartografia della Calabria Ultra nel XVI secolo. L’esposizione presentata nel corso di un’iniziativa alla Camera di commercio

Informazione pubblicitaria
Un'immagine dal Codice Romano Carratelli
Informazione pubblicitaria

Si chiama “Il Codice delle meraviglie” ed è la mostra delle immagini tratte dall’antico e prezioso “Codice Romano Carratelli” testo recuperato da Domenico Romano Carratelli, l’ex sottosegretario di Stato e storico dirigente della Democrazia Cristiana. 

Informazione pubblicitaria

È stata inaugurata nel corso dell’iniziativa coordinata dal giornalista Maurizio Bonanno e alla presenza di diverse autorità politiche e accademiche al Museo Lìmen della Camera di Commercio di Vibo Valentia.

«Sono 99 acquerelli della fine del Cinquecento – racconta il custode dell’antico manoscritto –  rappresentano la Calabria Ultra. La Calabria ultra si componeva delle quattro province di Reggio, Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia e rappresenta tutto il sistema difensivo. Le città fortificate, i castelli, le torri (quelle costruite e quelle ancora da realizzare), il paesaggio. E’ quindi ricco di immagini e di notizie che di fatto – conclude Carratelli – rappresentano la più antica iconografia che abbiamo della Calabria oggi e che ci restituisce l’immagine di una Regione bella e affascinante di cui non avevamo né testimonianza, né memoria». 

Vibo, “Un riconoscimento Unesco per il Codice Romano Carratelli”

Opera risalente al XVI secolo ha un valore straordinario che consegna la storia a un tassello dell’identità calabrese che finora mancava. «Il codice delle meraviglie – afferma il presidente della Camera di commercio di Vibo Valentia Michele Lico –  è un manoscritto veramente prezioso che l’esperto bibliofilo Domenico Romano Carratelli ha individuato e sta valorizzando fortemente. Tant’è – sottolinea infine Lico –  che è stato proposto all’Unesco per l’inserimento nel programma “Memoria dell’uomo”».

LEGGI ANCHE:

Il “Codice Romano Carratelli” protagonista al Museo Lìmen di Vibo

Vibo, i laboratori di “Lìmen bottega aperta” strappano consensi

Vittorio Sgarbi in visita al Museo Limen: «Qui come alla Triennale di Milano»

Arte contemporanea, a Vibo Valentia inaugurato il Museo Lìmen