Carattere

L’impianto verrà acceso ufficialmente il prossimo 8 agosto nell’ambito di una serata incentrata sulla riscoperta delle peculiarità storiche, artigianali e produttive del piccolo centro delle Serre vibonesi

La nuova illuminazione scenografica
Cultura

Nell’ambito della valorizzazione del territorio e della riscoperta dell’identità culturale calabrese, il Comune di Mongiana, martedì 8 agosto, a partire dalle 21.30, organizza la manifestazione “Mi illumino di storia”.

«La serata - fa sapere il sindaco Bruno Iorfida -, organizzata grazie al prezioso contributo della Pro Loco di Mongiana, vuol mettere in mostra le eccellenze storiche e culturali di un territorio meraviglioso, sotto una “luce” diversa, che miri ad evidenziare il MuFar (Museo Fabbrica d’Armi Reali Ferriere Borboniche) e soprattutto il sito della Reale Fonderia».

Mongiana si fa dunque scoprire e si mette in mostra in «un viaggio tra passato, presente e futuro, dove il visitatore si farà sedurre dall’ambiente, dalle luci e imparerà a conoscerne i luoghi storici e archeologici. Verranno allestiti spazi espositivi di imprese agricole e aziende appartenenti anche a giovani imprenditori, che rappresenteranno le eccellenze enogastronomiche locali e non solo».

L’evento di maggiore richiamo sarà l’inaugurazione del nuovo impianto di illuminazione attraverso «l’accensione delle luci scenografiche sull’imponente sito di archeologia industriale delle Reali Fonderie Borboniche, portate alla luce e restaurate grazie ad un contributo della Regione Calabria e dell’Unione Europea pari a 2,4 milioni di euro. Lo scavo archeologico-industriale di Mongiana è oggi il più esteso al mondo, con i suoi 4500 mq di superficie ed ha permesso di portare alla luce i resti del più grande altoforno del 1852, il Santa Barbara».

Il sito, di eccezionale valenza storica e culturale, «sarà illuminato e visitabile solo dall’alto, in attesa della prossima inaugurazione che si terrà nel mese di settembre. Contestualmente all’accensione dell’illuminazione scenica delle Fonderie, alle ore 21.30, sarà aperto il MuFAR (con ingresso ridotto a solo 1 euro), mentre alle ore 22.30 ci sarà una visita guidata per il paese, illustrando curiosità e vicende storiche inedite. Una vetrina importante per un evento rilevante».

LEGGI ANCHE:

Mongiana, si punta al recupero della “Casa del Capitano”

Mongiana: Comune e Pro Loco donano ad ogni famiglia il libro sulla storia dello stabilimento reale

Memoria storica e valorizzazione territoriale, premiata l’esperienza di Mongiana

Mongiana, i cavalieri dell'Ordine di San Giorgio in visita nei siti borbonici

Mongiana, nuova vita per le antiche fonderie borboniche

 

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook