Infiltrazioni mafiose negli appalti pubblici, la Prefettura di Vibo incalza i Comuni

L’Ufficio territoriale del governo ha trasmesso a tutti gli enti locali della provincia un protocollo finalizzato alla prevenzione dei fenomeni corruttivi e alla trasparenza amministrativa. Sotto controllo l’intera filiera delle aggiudicazioni

L’Ufficio territoriale del governo ha trasmesso a tutti gli enti locali della provincia un protocollo finalizzato alla prevenzione dei fenomeni corruttivi e alla trasparenza amministrativa. Sotto controllo l’intera filiera delle aggiudicazioni

Informazione pubblicitaria

La Prefettura di Vibo Valentia ha trasmesso a tutti i Comuni della provincia lo schema del protocollo elaborato unitamente al ministero dell’Interno e finalizzato alla prevenzione dei tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata nei settori degli appalti pubblici e delle concessioni di lavori pubblici per la prevenzione dei fenomeni di corruzione e per l’attuazione della trasparenza amministrativa.

II Protocollo in questione, spiega l’Ufficio territoriale del governo di Vibo, «qualora ricevesse l’adesione degli Enti locali, potrebbe realizzare un sistema formalizzato alle attività di prevenzione dei tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata, in particolare attraverso l’estensione delle cautele antimafia, peraltro, nella forma più rigorosa delle informazioni del Prefetto, all’intera filiera degli esecutori e dei fornitori, ed agli appalti di lavori pubblici sottosoglia, in base alla normativa di riferimento».

Inoltre, il protocollo «si ritiene possa essere anche un mezzo di prevenzione capace di interporre efficaci barriere contro le interferenze illecite nelle procedure di affidamento dei contratti pubblici – considerato che frequentemente le infiltrazioni delta criminalità organizzata finiscono per saldarsi con i fenomeni corruttivi e di mala gestione della cosa pubblica – mediante la previsione di pattuizioni tese a rafforzare gli impegni alla trasparenza ed alla legalità, pure in ambiti non strettamente riconducibili all’aggressione da parte del crimine organizzato».

LEGGI ANCHE:

L’INCHIESTA | ‘Ndrangheta ed enti locali: ecco cosa troverà il nuovo prefetto di Vibo

Il prefetto Longo alla Provincia: «Qui per aiutare questo territorio»

Legalità e anticorruzione, convegno alla Camera di commercio di Vibo