domenica,Febbraio 25 2024

“Bratiria nta chiazza”, grande successo per il festival a Brattirò di Drapia

Si tratta dell'evento che mette insieme gli artisti di strada e le tradizioni popolari giunto all’ottava edizione

“Bratiria nta chiazza”, grande successo per il festival a Brattirò di Drapia

«Vedere tanta gente, dai più piccoli ai più grandi, che partecipa con divertimento ed entusiasmo, agli spettacoli, non accade spesso. A far da scena l’arte, la cultura, la socialità, lo stare bene insieme, il tutto vissuto con semplicità, in un’atmosfera pregna di fascino». È quanto si legge in una nota conclusiva sull’ottava edizione del festival di strada e tradizione popolare “Bratiria nta chiazza” (Brattirò di Drapia, 19 e 20 agosto). L’evento è stato organizzato dall’associazione culturale “Le Tarme” in collaborazione con le associazioni Aicem Calabria, Enotria e il prezioso supporto dei ragazzi dell’oratorio Don Giuseppe Furchí. Gli spettacoli si sono alternati a esposizioni di strumenti tradizionali, antiche arti (costruzione dei cestini), artigianato, pittura dal vivo, stands di prodotti locali, laboratorio di circo, costruzione di giganti e yoga. «Bratiria quest’anno ha emozionato più del solito – ha dichiarato la presidente dell’associazione “Le Tarme” e direttrice artistica Annamaria Pugliese –. Il successo di questa edizione è stato possibile grazie alla collaborazione delle associazioni e delle persone del paese che hanno messo a disposizione il loro impegno per la realizzazione del festival. È stato davvero significativo vedere la macchina dei volontari mettersi in moto affinché l’evento esprimesse la sua essenza: un festival fatto dalla gente per la gente. Il nostro obiettivo – ha spiegato Anna Maria Pugliese – è rendere il nostro territorio animato, colorato, caloroso, festoso e vivo. Adesso ci prepariamo per l’autunno con eventi e laboratori, il nostro lavoro non si ferma in estate». Dal Guatemala al Pollino quest’anno il festival si è caratterizzato per la varietà artistica e culturale: il teatro di figura dei Chumbala Cachumbala ha entusiasmato sia grandi che piccini, l’Annina con il suo clown tip tap ha regalato sorrisi al pubblico, i Magda clan circus hanno riempito gli occhi degli spettatori con le loro acrobazie e i Totarella hanno fatto ballare e divertire il pubblico con il loro suono arcaico.

«Insieme siamo riusciti a creare un ambiente unico nel suo genere, ricco di arte e magia – ha commentato la Presidente di Aicem Calabria Linda Rombolà. È stato importante vedere i numerosi partecipanti ai laboratori, gli occhi incuriositi di grandi e piccini aggirarsi tra gli spettacoli, l’allegria ballerina ai concerti; ma l’emozione più grande è quella di vedere come in molti si sono attivati per rendere “Bratiria nta chiazza” un festival fatto di anime che si esprimono attraverso l’arte, la musica, l’artigianato ed il buon cibo. Il tutto improntato alla sostenibilità, intesa sia come rispetto e consapevolezza di valorizzare e proteggere l’ambiente in cui viviamo che come costante lavoro per includere e valorizzare le sue risorse umane…».

LEGGI ANCHE: Il duo Serafini e Magnani in concerto all’Auditorium Santa Chiara di Tropea

Domenica al Museo a Vibo Valentia: i siti archeologici da visitare

Nicotera, la personale pittorica di Domenica Vecchio sulle tradizioni e le bellezze della città

top