Crisi al Comune di Vibo, Stefano Luciano pronto a tornare in maggioranza

L’ex presidente del consiglio comunale ha incontrato il sindaco Costa per definire il rientro tra i ranghi del suo gruppo. Il piano: Scrugli e Russo di nuovo in Giunta, Policaro alla presidenza dell’aula

L’ex presidente del consiglio comunale ha incontrato il sindaco Costa per definire il rientro tra i ranghi del suo gruppo. Il piano: Scrugli e Russo di nuovo in Giunta, Policaro alla presidenza dell’aula

Informazione pubblicitaria
Stefano Luciano e Elio Costa
Informazione pubblicitaria

L’ex presidente del consiglio comunale di Vibo e leader di Vibo Unica, Stefano Luciano, sarebbe pronto a traghettare nuovamente il suo gruppo, a pieno titolo, nella maggioranza che sostiene il sindaco Elio Costa. Un dietrofront, dopo le dimissioni dall’incarico annunciate i primi di marzo all’indomani del voto delle Politiche e formalizzate in Consiglio il 26 marzo scorso, che potrebbe segnare l’uscita dall’impasse in cui l’Amministrazione è ingessata da quasi tre mesi. Decisione, la sua, che aveva portato anche all’abbandono degli incarichi rivestiti in seno alla Giunta dagli assessori appartenenti al gruppo, Lorenza Scrugli e Giuseppe Russo, rispettivamente titolari delle deleghe alle Politiche sociali e all’Ambiente.

Informazione pubblicitaria

Poco meno di novanta giorni di stallo, caratterizzati da gravi incertezze sul futuro di una maggioranza che con l’appoggio esterno di Vibo Unica ha visto fortemente a rischio la sua tenuta numerica. Quindi le trattative sottotraccia sul subentro dei nuovi assessori, i tentativi di allargamento al gruppo che fa capo al consigliere regionale Vincenzo Pasqua, la stasi sul nuovo presidente del Consiglio, la cui elezione è stata rinviata numerose volte. 

Punto e accapo? Un primo incontro interlocutorio per verificare la fattibilità dell’operazione c’è già stato tra il sindaco e l’ex presidente del Consiglio. A rafforzare un’intesa che non dovrebbe tardare a raggiungere la quadra, anche il segnale di apertura lanciato da Vibo Unica nel corso dell’ultimo consiglio comunale, in occasione dell’approvazione del Rendiconto di gestione 2017. Una strategia di non belligeranza da parte di Luciano, che ha registrato l’assenza in aula dei consiglieri Francescantonio Tedesco (riavvicinatosi dopo le frizioni) e Angelo Palamara, mentre il resto della compagine guidata da Claudia Gioia, pur esprimendo perplessità in merito all’atto, ha poi lasciato l’emiciclo al momento del voto, non ostacolandone l’approvazione. 

Quale il piano? Sul tavolo vi è un ripristino della medesima situazione ante-dimissioni, vale a dire un ritorno di Lorenza Scrugli alle Politiche sociali e di Giuseppe Russo all’Ambiente, e l’opzione sulla nomina del presidente del Consiglio che Luciano rivendicherebbe in capo al suo gruppo, puntando su Giuseppe Policaro, figura proveniente dalla lista del sindaco, poi transitato con Vibo Unica, e che potrebbe rappresentare una sintesi tra le diverse anime della maggioranza. 

Già la maggioranza. Sembrava boccheggiare nelle ultime settimane, alla perenne ricerca di numeri e ossigeno, bersagliata senza tregua dalle opposizioni. Ora, se la mossa di Luciano dovesse concretizzarsi, gioverebbe di un’inattesa ciambella di salvataggio, anzi di una vera e propria scialuppa che le consentirebbe di riprendere la navigazione, fin qui a vista, verso la conclusione del mandato.

Tutto da verificare, evidentemente, e da passare anche al vaglio della componente maggioritaria della coalizione che sostiene Elio Costa, vale a dire Forza Italia. Partito che finora è rimasto alla finestra, gestendo con prudenza ed oculatezza la crisi strisciante a Palazzo Luigi Razza, e che ora non dovrebbe ostacolare il rientro di Vibo Unica, in ragione di interessi politici più alti e strategie a medio e lungo termine. Primi contatti sono già stati avviati in tal senso e un vertice convocato ad hoc dovrebbe a breve dirimere ogni dubbio. Spianando la strada al ripristino delle caselle mancanti nell’organigramma politico del palazzo e al tanto agognato ritorno alla “normalità”

LEGGI ANCHE:

Comune di Vibo, “ok” al Rendiconto ma i numeri sono risicatissimi

Terremoto post-voto al Comune di Vibo, Luciano e i suoi assessori lasciano (VIDEO)

Crisi al Comune di Vibo, l’assessore Russo formalizza le dimissioni

Crisi al Comune di Vibo, si dimette anche l’assessore Lorenza Scrugli

Comune Vibo, l’addio amaro di Lorenza Scrugli: «Mi adeguo ad una scelta che non condivido»

Vibo, Luciano formalizza le dimissioni e attacca Forza Italia: «In atto tentativo di egemonia politica» (VIDEO)

Comune Vibo, Costa replica a Luciano: «Su di me nessuna pressione da Forza Italia»

Equilibri sempre più precari al Comune di Vibo: Policaro passa con “Vibo Unica”