Carattere

L’interpartitica si appresta a depositare i nominativi che supporteranno la candidatura di Solano in due compagini denominate “Rinascita vibonese” e “Forza civica”. Ecco di chi si tratta

I loghi delle due liste
Politica

Due liste, quindici candidati. Dieci in “Rinascita vibonese”, espressione diretta dei gruppi che hanno dato vita all’interpartitica, e cinque in “Forza civica”, la seconda lista aperta ad altre espressioni. Il centrodestra chiude in questi termini la compagine a sostegno della candidatura del sindaco di Stefanaconi Salvatore Solano alla presidenza della Provincia. Dopo settimane di dibattito interno, riunioni, qualche frizione e una defezione - quella dell’Udc -, lo schieramento è dunque pronto alla tenzone del 31 ottobre e si appresta a depositare le liste all’ufficio elettorale della Provincia. Il senatore di Forza Italia Giuseppe Mangialavori e i rappresentanti delle altre realtà che hanno composto il tavolo: Fratelli d’Italia, Lega, Movimento per la sovranità nazionale e Vibo Unica di Luciano hanno dunque trovato la quadra, incassando a quanto pare il sostegno “inatteso” del gruppo di consiglieri comunali che a Vibo fa capo al già dirigente del Pd Vito Pitaro, il quale verosimilmente avrebbe chiuso un accordo politico con Mangialavori e Luciano. E non mancheranno altri franchi tiratori dalla sponda dem. Tornando alle Provinciali questa la rosa dei candidati al ruolo di consigliere di Palazzo Ex Enel che supporteranno Solano nella corsa alla presidenza: Giuseppe Muratore e Rossana Falduto consiglieri a Palazzo Razza con i Liberali per Vibo, Daniele Vasinton consigliere comunale di minoranza a Parghelia e Domenico Anello vicesindaco di Francavilla Angitola (tutti in quota Forza Italia-Mangialavori); Claudia Gioia, Samantha Mercadante e Giuseppe Policaro consiglieri comunali a Vibo (Vibo Unica-Luciano); Antonio Schiavello e Mariarosaria Lagrotta consiglieri comunali a Vibo (rispettivamente gruppo Pasqua e - ed è una novità - candidata da Fratelli d'Italia); Francesco Artusa consigliere comunale a Filandari (Lega); Giovanni Cosentino capogruppo d’opposizione ad Arena; Stefania Vallone assessore di Maierato; Antonella Grillo presidente del consiglio a Zambrone, Giuseppe Dato consigliere comunale a Joppolo; Antonio Zinnà consigliere a San Calogero. Questi dunque i 15 nomi che il braccio destro di Mangialavori, l'assessore vibonese Francesco Pascale, si appresta a presentare alla Provincia e ai quali potrebbe aggiungersi un sedicesimo elemento che deve ancora sciogliere le riserve. AGGIORNAMENTO: Ai 15 nomi citati si è aggiunto Mattia Umbro, consigliere comunale di maggioranza a Polia

LEGGI ANCHE: Elezioni provinciali a Vibo, da domani al via la presentazione delle liste

Elezioni provinciali, Oliverio incontra gli “ex” per salvare l’alleanza con il Pd

Elezioni provinciali, l’appello di Lo Schiavo: «Chi è per l’alternativa si faccia avanti»

Provinciali, il Pd chiude le porte ai “traditori”: l’unità del “centrosinistra” verso il naufragio

Elezioni provinciali, il gruppo degli “ex” esce allo scoperto e “chiama” il Pd

Elezioni provinciali a Vibo, De Nisi rompe con l’interpartitica e si riavvicina al centrosinistra

 

Seguici su Facebook