Carattere

E’ Giuseppe Piccoli, proveniente da Lamezia Terme e già in servizio in altri centri del Catanzarese. Il commissario Guetta firma il decreto di una nomina contestata da buona parte della politica

Politica

E’ Giuseppe Piccoli, 63 anni, nativo di Carlopoli (Cz), il nuovo segretario comunale di Vibo Valentia. E’ stato nominato con apposito decreto firmatonella tarda serata di ieri dal commissario straordinario, Giuseppe Guetta, che ha inviato il provvedimento all’Albo nazionale dei segretari comunali ai fini dell’assegnazione. La sede della segreteria generale del Comune di Vibo Valentia si era resa vacante dal 4 marzo scorso a seguito del trasferimento del titolare Michele Fratino. Con nota del 26 febbraio scorso il commissario ha quindi chiesto all’Albo nazionale dei segretari comunali di avviare la procedura per la nomina del nuovo segretario titolare. Esperita apposita pubblicità da parte dell’Albo con avviso datato 1 marzo con scadenza all’11 marzo, si è preso atto che sono pervenute al Comune di Vibo Valentia nove manifestazioni di interesse alla nomina. Dall’esame dei curricula presentati, ad avviso del commissario straordinario Giuseppe Guetta, quello di Giuseppe Piccoli “evidenzia notevoli competenze tecnico giuridiche e gestionali confacenti alle esigenze di questo ente”. Giuseppe Piccoli proviene dal Comune di Lamezia Terme ed in precedenza è stato segretario comunale anche a Marcellinara, Decollatura, Taverna e Albi.

Nel gennaio scorso era finito nel “mirino” della Uilpa che aveva denunciato presunte anomalie nell'affidamento diretto della stesura del Peg (Piano esecutivo di gestione) del Comune di Lamezia Terme ad una società di Catanzaro. La nota del segretario generale della Uilpa, Bruno Ruberto, è stata poi inviata al prefetto di Catanzaro, all'autorità anticorruzione, all’allora commissione prefettizia e tra gli altri anche al collegio dei revisori. Da ricordare che il segretario comunale per legge sovrintende allo svolgimento delle funzioni dei dirigenti e ne coordina l'attività, svolgendo compiti di collaborazione e funzioni di assistenza giuridico-amministrativa nei confronti degli organi dell'ente in ordine alla conformità dell'azione amministrativa alle leggi, allo statuto ed ai regolamenti. Dal punto di vista organizzativo, il segretario comunale dipende però dal sindaco e l’avvio della procedura per la sua nomina da parte del commissario straordinario, Giuseppe Guetta, aveva nei giorni scorsi fatto “storcere il naso” a più di qualcuno che avrebbe invece preferito una procedura a scavalco con la nomina momentanea di un segretario reggente proveniente da altro Comune, in attesa che fosse il nuovo sindaco a scegliersi il segretario comunale. Cosa che il nuovo primo cittadino non potrà più fare per almeno 60 giorni dall’insediamento, più 20 giorni per la nuova individuazione. A conti fatti, quindi – visto che si voterà a fine maggio – sino a fine agosto il nuovo segretario comunale Giuseppe Piccoli sarà intoccabile dal nuovo sindaco.         LEGGI ANCHE: Il Comune di Vibo e quella procedura “anomala” per scegliere il segretario generale

 

Bando per il nuovo segretario comunale a Vibo, Limardo: «Scelta inopportuna» 

Seguici su Facebook