Sostegno a Luciano, Mirabello invita i ribelli Pd a deporre le “armi”

Il consigliere regionale parla ai dissidenti in vista dell’assemblea di venerdì. «Si eviti una conta dannosa per tutti. I dirigenti - esorta - vincano ogni resistenza e appoggino una proposta unitaria: la mia»

Il consigliere regionale parla ai dissidenti in vista dell’assemblea di venerdì. «Si eviti una conta dannosa per tutti. I dirigenti - esorta - vincano ogni resistenza e appoggino una proposta unitaria: la mia»

Informazione pubblicitaria
Michele Mirabello (Pd)
Informazione pubblicitaria

«La migliore definizione del quadro politico di questi ultimi giorni, ottenuta grazie allo sforzo dei gruppi dirigenti del Partito democratico vibonese, mi spinge ad essere molto ottimista in previsione dell’assemblea dei circoli del Pd della città capoluogo programmata per venerdì sera». Il consigliere regionale Michele Mirabello ostenta sicurezza circa le determinazioni che l’assemblea degli iscritti dem vibonesi sarà chiamata ad assumere all’esito della riunione convocata, di concerto con il commissario regionale Stefano Graziano, nella giornata di venerdì. Questo, afferma Mirabello, «in considerazione della totale intesa in ordine al campo ed al perimetro politico in cui si dovrà sviluppare l’azione del Pd nelle prossime elezioni amministrative, credo siano maturi i tempi per un ulteriore passo avanti. Per questa ragione, ieri sera, nel corso di un’importante, e credo decisiva, riunione del coordinamento, mi sono fatto promotore dell’elaborazione di una proposta unitaria da portare all’assemblea di venerdì sera. Ritengo infatti, in questo confortato da unanime giudizio, che a questo punto, andare ad una conta dall’esito facilmente prevedibile sia inutile e dannoso per tutti. Faccio dunque appello a tutti i dirigenti impegnati in queste ore in uno sforzo di definizione di una possibile ed auspicabile piattaforma di accordo unitario, di vincere ogni resistenza e, nel rispetto dei temi oggetto di discussione politica, di arrivare alla cosiddetta quadratura del cerchio che è oramai ampiamente alla nostra portata».

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHEPd, Graziano: «Venerdì l’assemblea, ma poi tutti devono remare nella stessa direzione»

Comunali a Vibo, Insardà replica a Bevilacqua: «Non è un interlocutore del Pd»

Bevilacqua: «Noi ci siamo dall’inizio, il Pd non faccia finta di non saperlo»

Il Pd prova a uscire dall’angolo, Insardà promuove un’assemblea con Graziano

Comunali a Vibo, Graziano invoca chiarezza sulla coalizione: «Se ci sono i sovranisti non ci sarà il Pd»

Caos Pd, Ceravolo: «Basta prove muscolari, si torni nel perimetro del centrosinistra»