Vibo, il nuovo consiglio comunale attende il sigillo dell’ufficialità

Ecco come dovrebbe essere composta l’assise municipale tenendo conto delle preferenze del seggio di Piscopio. Tribunale al lavoro per completare il quadro definitivo

Ecco come dovrebbe essere composta l’assise municipale tenendo conto delle preferenze del seggio di Piscopio. Tribunale al lavoro per completare il quadro definitivo

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Manca il sigillo dell’ufficialità, dovuto alla mancanza delle singole preferenza dei consiglieri che il seggio numero 9, Piscopio, non avrebbe riportato sul verbale conclusivo. E manca la certezza su diversi altri numeri, dovuta a discordanze riscontrate nei verbali sulle quali stanno operando le necessarie verifiche gli uffici del Tribunale di Vibo Valentia. Ma dai numeri in possesso delle segreterie politiche emerge quello che dovrebbe essere il dato finale relativo alla composizione del consiglio comunale di Vibo Valentia scaturito dalle elezioni di domenica, che hanno assegnato la vittoria al primo turno al centrodestra guidato da Maria Limardo. Un seggio importante, quello di Piscopio, per le sorti di almeno quattro consiglieri, due di maggioranza e due di minoranza. Ecco dunque, ad oggi e salvo nuovi ribaltoni, come sarà costituita la nuova assise comunale. Alla maggioranza vanno in totale 21 seggi compreso il sindaco. 

Informazione pubblicitaria

FORZA ITALIA: 6 seggi. Qui Piscopio incide soltanto nell’ordine di arrivo, con Giusy Colloca che supera Pino Muratore, entrambi, comunque, già dentro. Gli eletti sarebbero dunque: Zelia Fusino (290), Agostino Naso (285), Maria Carmosina Corrado (280), Rino Putrino (275), Giusy Colloca (258), Pino Muratore (257).

CITTÀ FUTURA: 5 seggi. In questo caso il seggio di Piscopio spedisce in consiglio Giuseppe Cutrullà a discapito di Antonella Massaria. Gli eletti: Stefania Ursida (317), Gerlando Termini (309), Danilo Tucci (299), Giuseppe Cutrullà (288), Antonino Roschetti (250).

PORTO SANTA VENERE: 2 seggi. Giuseppe Calabria (220), Lorenzo Lombardo (219). 

FRATELLI D’ITALIA: 2 seggi. Antonio Schiavello (314), Valentina Pugliese (216).

PER VIBO CON VIBO: 2 seggi. Nico Console (267), Elisa Fatelli (170).

RINASCI VIBO: 2 seggi. Raffaele Iorfida (283), Serena Lo Schiavo (260).

SERVIRE VIBO: 1 seggio. Paola Cataudella (228).

VIBO DA VIVERE: 1 seggio. Lorenza Scrugli (201).

Undici sono i consiglieri che vanno all’opposizione: nove della coalizione “Nuove prospettive” di Stefano Luciano, compreso lo stesso candidato sindaco; e due del Movimento 5 Stelle, compreso il capolista Domenico Santoro

VIBO UNICA: 3 seggi. Alfredo Lo Bianco (305), Giuseppe Russo (267), Giuseppe Policaro (259).

PARTITO DEMOCRATICO: 3 seggi. Azzurra Arena (246), Marco Miceli (228), Stefano Soriano (220).

VIBO PRIMA DI TUTTO: 1 seggio. Loredana Pilegi (160). 

CONCRETEZZA: 1 seggio. Pietro Comito (206)

MOVIMENTO 5 STELLE: 1 seggio. Luisa Santoro (93)

LEGGI ANCHEComunali a Vibo, ecco i voti di preferenza e la composizione del nuovo Consiglio

Comunali Vibo, ripartiti i seggi. Sbancano Forza Italia e Città futura

Maria Limardo nella storia: un trionfo per il primo sindaco donna. Forza Italia lista trascinatrice