Vibo, oggi riunione sulla Giunta mentre si attende ancora il Consiglio

Continua a slittare la proclamazione degli eletti. Intanto i partiti sono pronti a riunirsi nuovamente col sindaco per trovare la quadra, ma ci sono diversi nodi da sciogliere che potrebbero creare “scompensi” se non risolti sul nascere

Continua a slittare la proclamazione degli eletti. Intanto i partiti sono pronti a riunirsi nuovamente col sindaco per trovare la quadra, ma ci sono diversi nodi da sciogliere che potrebbero creare “scompensi” se non risolti sul nascere

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

A dieci giorni dalla chiusura dei seggi, Vibo Valentia non ha ancora un consiglio comunale. O meglio, il consiglio, in linea di massima, ci sarebbe, ma continua a mancare l’ufficialità dei dati che potrebbero variare, seppur di poco, la configurazione sin qui emersa all’esito del conteggio e riconteggio dei voti. Il Tribunale di Vibo Valentia potrebbe convocare già questo pomeriggio i consiglieri per la proclamazione, che si attende da diversi giorni. E si sta andando anche oltre i 10 di attesa che ci furono nel 2015.

Informazione pubblicitaria

Sempre per oggi è prevista la terza riunione tra il sindaco Maria Limardo e i referenti politici della maggioranza. All’ordine del giorno la definizione della giunta. L’incontro, dopo i precedenti con cui sono stati fissati i criteri (che non a tutti sono andati giù), sarà utile ad ogni gruppo ad avanzare i nomi, sui quali successivamente ci si concentrerà per affinare le deleghe. L’impressione è che in realtà il metodo auspicato da Forza Italia – ovvero conferire le deleghe in base alle qualità dei “candidati assessori” – non sia del tutto condiviso da altri, che invece vorrebbero conoscere prima la delega per poi trovare la persona adatta ad assumerla.

All’ultima riunione di martedì si è registrata anche la defezione di Vibo da vivere, con Alfonso Grillo che ha deciso di disertare l’incontro. Mentre non convince poi molto l’idea dell’accorpamento di questa lista con l’altra che ha eletto un solo consigliere, Servire Vibo. Una cosa è certa: oggi i problemi salteranno fuori. Ed è possibile anche uno slittamento ad altre riunioni per quanto concerne l’accordo di massima su deleghe e nomi per la futura giunta. Perché l’impressione è che siano ancora troppi i nodi da sciogliere su criteri e metodi, e trascinarseli dietro significa instillare la prima goccia di rancore che nei mesi a venire potrebbe dilagare e fare “danni”.

LEGGI ANCHEComune di Vibo, al via il “toto-nomi” per la futura Giunta

Vibo verso la Giunta, seconda riunione e prima defezione

Vibo, conclusa la prima riunione sulla futura Giunta comunale