sabato,Luglio 2 2022

Serra San Bruno, bando “Sport e periferie”: in arrivo al Comune una pioggia di fondi

A darne notizia il sindaco Alfredo Barillari: «Con il tempo, il lavoro, anche se silenzioso, paga»

Serra San Bruno, bando “Sport e periferie”: in arrivo al Comune una pioggia di fondi
Il Comune e il sindaco Alfredo Barillari

«Con il tempo, il lavoro, anche se silenzioso, paga. Abbiamo ricevuto ieri il decreto di approvazione definitiva della graduatoria del bando: “Sport e periferie” che vede il nostro Comune assegnatario della somma di circa 700mila euro per il rifacimento e la sistemazione dell’area sportiva di via San Brunone». Ne dà notizia il sindaco di Serra San Bruno Alfredo Barillari, il quale evidenzia che «come questo, tanti sono stati i fondi/finanziamenti che, anche grazie alla collaborazione degli uffici comunali, abbiamo ottenuto. Somme che, maturati i tempi previsti ed esaurite le formalità burocratiche (spesso lunghe e farraginose), consentiranno di far partire, tra gli altri: il riefficientamento e potenziamento del sistema di depurazione (450.000 euro); la messa in sicurezza della strada Archiforo/Rosarella (200.000 euro); il restauro del Monumento ai Caduti (42.000 euro); la valorizzazione e rigenerazione urbana dell’area Santa Maria del Bosco (300.000 euro nel 2023); oltre al proseguimento di ulteriori interventi, già avviati lo scorso anno, per il taglio dei consumi energetici e il rifacimento di diversi tratti del manto stradale (per il quale siamo in attesa di temperature adeguate per una migliore riuscita dei lavori)». [Continua in basso]

Uno scorcio di Serra San Bruno
Uno scorcio del centro di Serra

Diverse poi, ricorda sempre il primo cittadino, «sono le richieste di finanziamento, anche su fondi Pnrr, che abbiamo presentato e di cui aspettiamo l’esito.  Se andassero in porto, potrebbero consentire: la riqualificazione e valorizzazione dell’intero viale Certosa;  la realizzazione dell’isola ecologica i cui costi non graverebbero quindi sulla Tari dei cittadini per come previsto nel progetto che abbiamo accantonato; il rifacimento e la messa in sicurezza di una parte consistente del centro abitato in prossimità di scuole e uffici; l’acquisizione di progetti per il rifacimento del Piazzale antistante l’Ufficio Postale, l’efficientamento energetico della piscina comunale ed il rifacimento e messa in sicurezza della via San Brunone di Colonia; e tanto altro ancora per diversi milioni di euro. Non ci siamo dunque fatti fermare, né lo faremo, dalle difficoltà che si sono presentate e che si presenteranno sul nostro percorso, ma   -conclude il sindaco – continueremo a lavorare, senza troppe parole, con la serietà e serenità che ci contraddistinguono per raccogliere, insieme ai cittadini serresi, quanti più frutti possibile da questo nostro mandato».

top