venerdì,Aprile 12 2024

Ospedale “San Bruno”, Procopio: «Inaccettabile il comportamento del sindaco Barillari»

L'affondo del consigliere di minoranza: «Presidio svenduto. I cittadini meritano di essere tutelati e non di essere presi in giro»

Ospedale “San Bruno”, Procopio: «Inaccettabile il comportamento del sindaco Barillari»
L'ospedale di Serra San Bruno
Alfredo Barillari

Il tema della sanità anima il dibattito nelle Serre vibonesi. A prendere la parola, il consigliere di minoranza Antonio Procopio che critica apertamente l’atteggiamento del sindaco Alfredo Barillari: «Dovrebbe attenersi a quanto dispone il Tuel sulle sue funzioni in materia sanitaria. Può certamente informare la popolazione, ma in un momento così complesso caratterizzato da una riorganizzazione della rete ospedaliera che prevede la sostanziale chiusura dell’ospedale ‘San Bruno’, al cui interno verrà ubicata la Casa della Comunità, sarebbe più opportuno tenere comportamenti sobri». L’esponente d’opposizione ha poi invitato il sindaco «una maggiore serietà» perché «su un tema così delicato è inaccettabile fare demagogia». E ancora: «Il primo cittadino – afferma l’esponente del Pd – elimini i toni trionfalistici usati per salutare l’arrivo di un medico che in verità era già nel nosocomio e parli della realtà: per un medico che arriva ce ne sono altri che se ne vanno e oggi il nostro ospedale è spoglio e, spesso, nonostante gli immani sforzi del personale, non può dare le risposte che la popolazione si attende». La visione di Procopio è dunque molto più pessimistica rispetto a quella del sindaco che, a suo avviso, «finge di non vedere che la situazione è drammatica». Secondo Procopio «con il suo atteggiamento, Barillari sta svendendo l’ospedale anziché difenderlo. Da parte sua non si registra nessun senso di responsabilità: al di là degli esiti, avrebbe dovuto farsi promotore del ricorso al Tar invece di stare a guardare». Per il consigliere di opposizione «è moralmente inammissibile un comportamento tendente a gettare fumo negli occhi dei cittadini e a creare confusione. Il sindaco faccia mea culpa e getti definitivamente la maschera, i serresi meritano di essere tutelati e non di essere presi in giro».

LEGGI ANCHE: Ospedale di Serra, la medicina interna ha due nuove dottoresse: soddisfatto il sindaco

Sanità, il sit-in alla Cittadella e la delusione delle associazioni. “Incrociamenti”: «Politica miope»

Laboratorio analisi e carenza di servizi all’ospedale San Bruno, la denuncia di “Serra al centro”

Articoli correlati

top