domenica,Febbraio 25 2024

Vibo, messaggi di cordoglio per l’improvviso decesso del consigliere Iorfida

Diversi i messaggi di cordoglio che stanno giungendo in queste ore da parte delle forze politiche. Da dicembre era nella Struttura speciale dell'assessore regionale Rosario Varì nelle vesti di autista

Vibo, messaggi di cordoglio per l’improvviso decesso del consigliere Iorfida
Il Comune di Vibo e, nel riquadro, Raffaele Iorfida

Diversi i messaggi di cordoglio per l’improvvisa scomparsa di Raffaele Iorfida, 58 anni, consigliere comunale di Forza Italia al Comune di Vibo Valentia, nonché presidente della I commissione consiliare Affari generali. Il commercialista vibonese è deceduto questa mattina, mentre si trovava nella sede di Forza Italia. Da dicembre Raffaele Iorfida era stato inserito pure nella “Struttura speciale” dell’assessore regionale Rosario Varì nelle vesti di autista.
Al cordoglio del presidente della Regione Calabria Roberto Occhiuto e del sindaco di Vibo Valentia Maria Limardo, si aggiungono i messaggi dei rappresentanti di ogni forza politica.

De Nisi: «Una grave perdita»

«Una triste notizia, ci lascia un uomo che amava la politica ma anche un professionista eccezionale, colto e intelligentissimo, di una generosità infinita». Sono le prime dichiarazioni del consigliere regionale e coordinatore in Calabria di Italia al Centro Francesco De Nisi appena appreso della drammatica notizia della morte del consigliere comunale di Vibo Valentia Raffaele Iorfida. «Iorfida ha sempre fornito un grande contributo attivo al territorio – aggiunge De Nisi – difendendo gli ideali di democrazia e libertà. La sua scomparsa rappresenta una grave perdita per tutti». Poi il conclusivo abbraccio ai familiari: «Sono vicino a loro in questo difficile momento di prova».

Lo Schiavo: «Dedito alla comunità»

«L’improvvisa e prematura morte di Raffaele Iorfida mi lascia sgomento e profondamente addolorato. Con Raffaele se ne va una persona di garbo e generosità non comuni e tutta la comunità vibonese perde un uomo profondamente dedito alla propria città, sempre animato dal desiderio di adoperarsi per il bene comune. Alla sua famiglia e alla sua comunità politica di appartenenza, giunga il mio più sentito cordoglio». Così il consigliere regionale Antonio Lo Schiavo in riferimento all’improvvisa morte del consigliere comunale di Vibo Valentia Raffaele Iorfida, deceduto questa mattina.

Il gruppo di FI: «Uomo gentile»

«Scompare improvvisamente un uomo gentile, dai modi cordiali. È difficile trovare le parole giuste per definire il vuoto che Raffaele, Lele per tutti, lascia dentro ciascuno di noi. Te ne vai, caro amico nostro, ma ci lasci il tesoro del tuo sorriso e della tua ironia, che ti hanno reso prezioso e insostituibile nel tuo ruolo di collante nei momenti più importanti del nostro gruppo. Ci stringiamo, così, inermi davanti all’imponderabile ed inaccettabile tuo addio, al grande dolore che colpisce la tua famiglia».
Queste le parole del Gruppo consiliare di Forza Italia al Comune di Vibo Valentia.  

Fratelli d’Italia: «Sempre pronto al confronto»

«Il coordinamento provinciale e cittadino di Fratelli d’Italia, esprime il proprio cordoglio e totale vicinanza alla famiglia per la prematura e inaspettata dipartita del consigliere comunale Raffaele Iorfida. Ricordiamo di Raffaele il suo essere solare e sempre pronto al confronto con grande spirito costruttivo a beneficio della collettività. Mancherà certamente alla sua famiglia ed a tutti coloro che hanno avuto modo di conoscerlo». A dichiararlo è il coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia Pasquale La Gamba.

Francesco Colelli (Pd): «Mai mancato il rispetto reciproco»

«La notizia della morte di Lele Iorfida è devastante. Anche nelle differenze politiche che ci siamo sempre palesati non è mai mancato un cordiale ed affettuoso rispetto reciproco. La comunità del Partito democratico, sinceramente commossa, si stringe intorno alla famiglia di Lele ed a tutta la comunità politica di Forza Italia. A loro va un nostro caloroso abbraccio». Lo scrive nella sua pagina social Francesco Colelli, segretario del circolo cittadino di Vibo valentia del Partito democratico.

La Lega

«La perdita improvvisa di Raffaele è un profondo dolore per tutte le persone che lo conoscevano. Un vero signore nell’animo e nei comportamenti, che ha sempre creato rapporti veri e sani. La sua scomparsa fa perdere un importante punto di riferimento per tutti. Lo
conoscevo da moltissimi anni avendo sempre avuti ottimi rapporti con il padre e la sua famiglia. Gente veramente per bene e che ha sempre condotto una vita semplice, ma piena di contenuti e relazioni. Raffaele era una persona speciale, un professionista serio e competente, un politico all’antica che rispettava tutti, anche l’avversario. Non l’ho mai visto adirato e non ho mai sentito la sua voce alterata. A tutta la famiglia va la mia vicinanza e il mio più sentito cordoglio». Cosi Giacomo Saccomanno



LEGGI ANCHE: Regione Calabria: ecco i vibonesi nominati dall’assessore Varì nella sua Struttura e gli autisti

Articoli correlati

top