giovedì,Luglio 25 2024

Ponte sullo Stretto, il vicepremier Salvini chiederà i fondi all’Unione Europea

Il dicastero di Porta Pia sta elaborando una serie di osservazioni al Regolamento europeo, in parallelo con l’esame del Parlamento

Ponte sullo Stretto, il vicepremier Salvini chiederà i fondi all’Unione Europea
Roberto Occhiuto e Matteo Salvini

Il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti chiederà fondi all’Ue per finanziare la costruzione del Ponte sullo Stretto in vista del Consiglio dell’Unione Europea dei ministri dei Trasporti in programma per il 5 dicembre a Bruxelles. Lo affermano fonti vicine al vicepremier e ministro dei Trasporti Matteo Salvini secondo le quali il ponte tra Sicilia e Calabria «dovrà beneficiare di finanziamenti diretti dell’Europa». Al momento – spiegano le stesse fonti – è in fase di discussione il regolamento europeo sui corridoi di trasporto: il collegamento tra Calabria e Sicilia è inserito come progetto in fase di studio. Il dicastero di Porta Pia sta elaborando una serie di osservazioni al Regolamento europeo, in parallelo con l’esame del Parlamento. Per auspicare il finanziamento, il gruppo ID al parlamento europeo del quale fa parte la Lega – ha presentato anche un emendamento ad hoc per inserire il collegamento stabile tra Villa San Giovanni e Messina tra i c.d. “missing link” ferroviari e stradali da finanziare. [Continua in basso]

Roberto Occhiuto: «Salvini ha mostrato una determinazione reale»

«Ponte sullo Stretto? Sono stato a Roma, giorni fa, a parlarne col ministro dei Trasporti. Matteo Salvini ha mostrato una determinazione reale. Col presidente della Sicilia, l’amico Renato Schifani, c’è comunione d’intenti. Nessuno si tirerà indietro. Allo stesso tempo, occorre potenziare le infrastrutture connesse, a partire dalle Statale Jonica, che necessita investimenti». Così Roberto Occhiuto, presidente della Regione Calabria, in un’intervista a “Il Foglio”. «Il fatalismo – aggiunge – non ci aiuta. Ricordo, peraltro, che anche quando si costruiva l’Autostrada del Sole c’era chi denunciava l’assenza di connessioni lungo il tracciato. Poi, però, proprio l’autostrada s’è rivelata la ragione per realizzare le opere contigue. E lo stesso può valere per il Ponte sullo Stretto: può diventare l’acceleratore di investimenti che altrimenti non verrebbero mai stanziati. E’ la convinzione di chi sa che coi No non si va avanti in nessun caso. La Calabria ha bisogno di sviluppo, ne ha un bisogno assoluto. Nel mio giardino, dunque, si faccia tutto quello che si può».

LEGGI ANCHE: Ponte sullo Stretto, Sgarbi: «Spero che il Governo riesca a realizzare il sogno»

Ponte sullo Stretto, Alecci (Pd): «Si pensi prima alle strade importanti della regione»

Ponte sullo Stretto: al via il vertice tra Salvini e i presidenti di Calabria e Sicilia

Ponte sullo Stretto, Simona Loizzo (Lega): «Bisogna farlo. Diamo una svolta»

Ponte sullo Stretto, Legambiente: «Non serve». Salvini: «Renderà l’Italia leader nel mondo»

Articoli correlati

top