martedì,Giugno 18 2024

Maltempo e danni lungo la costa, il Pd: «La Regione chieda al Governo lo stato di calamità»

Tropea, Briatico, Vibo Marina e Bivona tra le località calabresi più colpite. Ecco la mozione presentata dai consiglieri regionali dem

Maltempo e danni lungo la costa, il Pd: «La Regione chieda al Governo lo stato di calamità»
Danni del maltempo a Tropea
Il litorale di Briatico colpito dalla mareggiata

Il gruppo del Pd in Consiglio regionale ha depositato una mozione per impegnare la Giunta affinché chieda e solleciti il Governo nazionale a dichiarare lo stato di calamità naturale in tutte le zone del territorio calabrese danneggiate dal maltempo nonché ad assumere ogni utile ed urgente provvedimento conseguenziale. «Nelle giornate del 22 e del 23 novembre – si legge nella mozione depositata dai consiglieri dem – lungo tutta la costa tirrenica si sono abbattute forti mareggiate accompagnate da altrettanto forti venti e da piogge che, per la loro copiosità e durata, hanno alterato il normale deflusso delle acque di molti fiumi, favorendo importanti fenomeni di esondazione degli stessi. In conseguenza ed a causa degli anzidetti avversi fenomeni meteorologici, numerose strutture balneari sono state gravemente danneggiate e, in alcuni casi, completamente distrutte, a Tropea, a Briatico, a Vibo Marina, a Bivona, a Paola, a Cetraro, a Fuscaldo, a Praia a Mare, a Tortora e a San Nicola Arcella». [Continua in basso]

E ancora, si legge nella mozione dei consiglieri dem: «Analoghi avversi fenomeni meteorologici si sono verificati, nelle giornate del 27, del 28, del 29 e del 30 novembre lungo tutta la fascia costiera ionica e, soprattutto, a Siderno e in tutta la Locride e nel Crotonese, dove le abbondanti piogge hanno provocato allagamenti di strade e piazze e i fortissimi venti hanno sradicato alberi ed abbattuto numerosi lampioni dell’illuminazione pubblica. Nubifragi e trombe d’aria si sono abbattuti nella fascia ionica, fra le province di Catanzaro e Crotone, nei giorni del 3 e del 4 dicembre. Particolarmente colpiti sono stati i territori di Catanzaro Lido, Roccelletta di Borgia, Simeri Crichi, Squillace, Copanello, Cutro e Isola Capo Rizzuto». I fenomeni di maltempo estremo che hanno sferzato la Calabria negli ultimi dieci giorni, è scritto in una nota, «hanno determinato una situazione che i Comuni coinvolti non possono riuscire a risolvere contando soltanto sulle proprie forze e che richiede l’intervento del governo nazionale».

LEGGI ANCHE: Maltempo, Tropea fa la conta dei danni e chiede lo stato di calamità – Video

Maltempo a Briatico, il bilancio del sindaco: «Porto devastato e strade divelte»

Vibo, il Comune chiede lo stato di calamità naturale nella fascia costiera

Articoli correlati

top