Mare verde a Pizzo, i cinquestelle incalzano il sindaco

Controreplica del Meetup napitino al primo cittadino Callipo: «Non pensi di zittirci, si assuma le sue responsabilità»

Controreplica del Meetup napitino al primo cittadino Callipo: «Non pensi di zittirci, si assuma le sue responsabilità»

Informazione pubblicitaria
La foce dell'Angitola qualche giorno fa
Informazione pubblicitaria

«Caro sindaco, abbiamo letto con attenzione l’articolo pubblicato sulla stampa dove lei ci accusa di non “amare la nostra città” e di strumentalizzazioni. Ipocrita! Solo per chiarire, il nostro intervento non voleva assolutamente ledere l’immagine della nostra amata città bensì richiamare all’attenzione lei e tutta la sua amministrazione comunale sulla problematica che si è creata da una settimana ad oggi».

Informazione pubblicitaria

Mare verdastro a Pizzo, per l’Arpacal si tratta di “fioritura algale”

È quanto afferma in una nota il Meetup 5 Stelle di Pizzo, replicando a muso duro alle affermazioni del sindaco Gianluca Callipo, il quale, nella giornata di ieri, aveva inteso rassicurare la popolazione e i turisti circa lo stato delle acque lungo il litorale napitino, stigmatizzando i toni utilizzati da quanti, a suo dire, hanno strumentalizzato la vicenda a fini politici.

Mare verde a Pizzo, Callipo: «Solo fioritura algale. Acque eccellenti»

«Non capiamo – scrivono ora i cinquestelle – come sia possibile pensare che un cittadino o turista debba rimanere in silenzio davanti a queste fotografie fatte in questi giorni ed allo stesso tempo non pensiamo sia una cosa possibile che un’amministrazione comunale metta come priorità l’economia del paese, piuttosto che la salute dei cittadini e dei turisti. Caro Sindaco, noi vediamo, noi sentiamo, noi parliamo!».

VIDEO | Mare verdastro, il fenomeno persiste nel Vibonese

Per gli attivisti del Meetup, poi, «è troppo semplice prendersela con chi ha il coraggio di segnalare alcune deficienze esistenti nel nostro territorio, ma sarebbe opportuno assumervi le vostre responsabilità per questo silenzio avuto sino ad ora, basti vedere l’ordinanza del ripristino del fiume Angitola, fatta solamente ieri. Nel frattempo – concludono – consigliamo a lei e tutta la sua giunta una lettura approfondita dell’ intervento tecnico del dottor Paolillo, uomo di cui nutriamo una stima immensa».

Mare verdastro nel Vibonese, il Wwf sconfessa l’Arpacal