sabato,Maggio 25 2024

Comune di Vibo, il M5S: «Fallita l’opera della giunta Limardo, solo propaganda e annunci vuoti»

I consiglieri Santoro e Pisani dopo la bocciatura della Corte dei conti: «La città non merita un’amministrazione sorda che lascia la città nel degrado nonostante 100 milioni ricevuti ma dispersi in tanti progettini»

Comune di Vibo, il M5S: «Fallita l’opera della giunta Limardo, solo propaganda e annunci vuoti»
I consiglieri Santoro e Pisani con al centro il sindaco Limardo

«È fallita l’opera amministrativa della Giunta in tutti questi anni. È il risultato che scaturisce dalla sentenza della Corte dei conti nazionale e contemporaneamente dalle dimissioni di un assessore. Quattro anni persi, con i cittadini che sono costretti a pagare i tributi più alti d’Italia senza avere i servizi che offre una città civile ed evoluta, con i piccoli Comuni limitrofi che registrano invece un’economia turisticamente più florida». È quanto dichiarano i consiglieri comunali di Vibo Valentia del Movimento Cinque stelle, Domenico Santoro e Silvio Pisani. «Non accettiamo il concetto narrato dalla maggioranza dell’errore del Ministero, guarda caso la colpa è sempre di altri, poiché occorre politicamente concepire che questa retriva destra oggi governa tutto: Comune, Regione e Governo e, nonostante ciò, non sa tirar fuori Vibo Valentia dai guai economici. Una destra retriva – come se ci fosse un ordine superiore che proviene dall’esterno – ed inconcludente che si concentra a nominare una piazza a Giorgio Almirante, a fare riunioni di commissioni inconcludenti a causa di una giunta sorda che lascia la città nel degrado, vedi le buche stradali e i lavori pubblici mai conclusi o le incompiute: scala mobile, teatro, sottovia di Vibo Marina e lo sbandierato recupero, con la vendita dei terreni, del quartiere Pennello. L’elenco sarebbe lungo, a dicembre contavamo ben 52 annunci falliti».

Maria Limardo

Pisani e Santoro spiegano quindi che «occorre ribadire come la città non si meriti un’amministrazione che tenta di razionalizzare, senza riuscirci, i servizi essenziali, ma di una rappresentanza politica che abbia il coraggio di innovare fortemente il suo ruolo nella regione, che ci considera negletti perchè non sappiamo emergere. Eppure abbiamo dalla nostra la centralità fisica nella regione, un porto e un substrato industriale di tutto rispetto, un turismo che ci invidiano nel mondo intero. Questa amministrazione, graziata dai Governi nazionali, in primis da Conte con 12 milioni, ha ricevuto tantissimi soldi – 100 milioni di euro – che ha disperso in tanti progettini, che magari faranno felici pochi cittadini, per non dire amici degli amici per avere un ritorno elettorale, ma la condannano ad un’economia di pura assistenza e all’emigrazione dei nostri giovani. Il Movimento Cinque Stelle in Comune, in questi anni, ha proposto tanti progetti importanti ed ha controllato l’operato del Consiglio, ma dal ruolo di opposizione non ha potuto incidere per cambiare una fallimentare conduzione politica. Tale negatività è certificata anche dai suoi consiglieri di maggioranza, tanto che si moltiplicano le voci sull’opportunità di non ripresentare la Limardo come sindaco alle elezioni comunali previste per la prossima primavera. Ciò sarebbe una plateale sconfessione della sbandierata positività dell’operato della Limardo fatto principalmente da selfie, annunci vuoti e propaganda senza fine in stile “istituto Luce”. Purtroppo ne abbiamo contati tantissimi e i cittadini sono ormai esausti».

LEGGI ANCHE: Il Corsivo | “Vibo sta cambiando volto…”, ma neanche la Corte dei Conti se ne accorge

La Corte dei Conti boccia il Comune di Vibo sul Piano di riequilibrio e segnala gravi illegittimità

Comune di Vibo, Mangialavori: «La città sta cambiando volto, giudizio positivo sul sindaco Limardo»

Frode fiscale: rinvio a giudizio a Vibo per il deputato del M5S Riccardo Tucci

Articoli correlati

top