Comune Vibo: proposta l’attivazione di facebook per le segnalazioni dei cittadini

Il meetup “vibonesi in movimento - Amici di Beppe Grillo” si appella agli amministratori per dare il via alla nuova forma di comunicazione

Il meetup “vibonesi in movimento - Amici di Beppe Grillo” si appella agli amministratori per dare il via alla nuova forma di comunicazione

Informazione pubblicitaria

Il meetup “Vibonesi in movimento- Amici di Beppe Grillo”, nelle figure dei co-organizer Riccardo Tucci e Silvio Pisani, “a seguito alle critiche mosse dal consigliere comunale Polistina in merito alle segnalazioni dei cittadini mediante i canali non ufficiali quali i social network (principalmente Facebook) e non attraverso quelli ufficiali quali l’Ufficio relazioni con il pubblico, propone al Comune di Vibo Valentia di creare (o utilizzare se esistente) un account Facebook per le segnalazioni, gestito dallo stesso Ufficio di cui sopra”. E’ quanto si legge in una nota stampa degli attivisti vibonesi.

La proposta. “Visto e considerato – si spiega – che il Comune è provvisto di connessione internet e di computer e che anche i consiglieri e assessori sono molto attivi sui social, il tutto avverrebbe a costo zero. Ad oggi – sostengono – il Comune si è mosso solo dopo l’insistenza dei cittadini proprio su social network come Facebook”. Gli attivisti riportano, a titolo d’esempio, la propria esperienza, “quando si trattò della rimozione di lastre in eternit. Seguendo l’iter attraverso i cosiddetti canali ufficiali – spiegano nella nota – non ci fu data risposta dall’ottobre 2016 fino ad aprile 2017, quando attraverso segnalazioni su Facebook, l’assessore in questione rispose in prima persona e finalmente si mise in moto la macchina amministrativa. Questa è una dimostrazione che tutti li usano, ma che nessuno abbia mai pensato di utilizzarli per il bene della comunità”. 

Facebook e i sicial network. “Nell’era della digitalizzazione un Comune – continuano Tucci e Pisani – non dovrebbe precludersi la possibilità di utilizzare mezzi molto vicini ai concittadini, che porterebbero ad una partecipazione più attiva degli stessi e che consentirebbero al comune stesso di ricevere le segnalazioni più rapidamente. Inoltre, tramite l’account Facebook, i cittadini avrebbero modo di segnalare con foto e/o video le eventuali problematiche. Ancora, eviterebbe al cittadino l’obbligo di recarsi di persona all’ufficio preposto con tutti i disagi che questo può comportare, quali la distanza, tempo e parcheggio. Tuttavia suggeriamo l’utilizzo di tutti i social network a disposizione. Facebook ne è solo un esempio. Ecco perché il Movimento 5 Stelle basa la comunicazione sulla rete: è un mezzo moderno, veloce, di facile utilizzo e fruibile a tutti”.