martedì,Ottobre 19 2021

Covid nel Vibonese, ecco tutti i contagi divisi per comune nell’ultimo aggiornamento Asp

Serra San Bruno, Nardodipace e San Gregorio d’Ippona i territori in cui si concentra il maggior numero dei casi attivi. Coinvolte anche diverse scuole, tra chiusure e classi in quarantena

Covid nel Vibonese, ecco tutti i contagi divisi per comune nell’ultimo aggiornamento Asp

In provincia di Vibo Valentia torna a salire il numero dei casi positivi al Covid: se lo scorso aggiornamento dell’Azienda sanitaria provinciale riferiva di meno di cento contagi attivi, gli ultimi dati forniti mostrano un leggero incremento della curva epidemica. Le persone attualmente alle prese con il coronavirus sono, infatti, oltre 120 e di queste 5 si trovano ricoverate in ospedale. La novità è che però i contagi sono concentrati in sempre meno comuni, mentre aumentano quelli “Covid free”, che, cioè, almeno temporaneamente si sono lasciati alle spalle l’incubo virus.
Ad oggi le situazioni più “critiche” si registrano a Serra San Bruno, Nardodipace e San Gregorio d’Ippona: è in questi tre territori, infatti, che si trova la stragrande maggioranza dei casi attivi. [Continua in basso]

La situazione a Nardodipace

La strada d’ingresso a Nardodipace

Nardodipace è stata dichiarata zona rossa dalla Regione esattamente una settimana fa e lo sarà ancora fino a lunedì 11, insieme alla frazione Barritteri di Seminara: si tratta attualmente delle uniche due zone rosse in Calabria. Al momento dell’ordinanza, nel piccolo paese delle Serre si contavano 12 contagi: «un’incidenza significativa in rapporto al numero dei tamponi eseguiti e della popolazione residente», si legge nel provvedimento. Oggi, dal report dell’Asp, quei casi positivi risultano più che raddoppiati e hanno raggiunto quota 28, tutti in isolamento domiciliare. Si tratta soprattutto di alunni frequentanti le scuole dell’obbligo o di casi ad essi collegati, per tale motivo il sindaco Antonio Demasi ha disposto la chiusura di tutti gli istituti di ogni ordine e grado presenti sul territorio comunale fino a lunedì – le scuole di Nardodipace centro erano state già chiuse prima dell’istituzione della zona rossa proprio per alcuni contagi tra bambini e ragazzi.

La situazione a Serra San Bruno

Uno scorcio di Serra San Bruno
Uno scorcio di Serra San Bruno

A Serra San Bruno il maggior numero di casi attivi della provincia: sono ben 37, tutti in isolamento domiciliare. E anche qui molti sono legati al mondo della scuola. Nelle scorse settimane la positività di due fratellini frequentanti la primaria di Terravecchia e la decisione di mettere in quarantena le due classi – i tamponi sugli alunni hanno poi dato tutti esito negativo. Poi, il focolaio che ha interessato un asilo privato: dieci bambini e un adulto sono risultati positivi a seguito di uno screening per alcuni casi sospetti, e successivamente sono emersi ancora altri sette casi legati ai piccoli risultati infetti. Il sindaco Alfredo Barillari ha fatto sapere che sono tutti in buone condizioni di salute e che lunedì sarà effettuato un drive-in per sottoporre a tampone alcuni “casi sospetti” e i contatti diretti dei nuovi casi positivi al molecolare. Intanto l’asilo resterà chiuso e per precauzione è stata attivata la Dad per tre classi della scuola elementare Carchidi di Spinetto e una della scuola media. [Continua in basso]

La situazione a San Gregorio d’Ippona

Il municipio di San Gregorio d’Ippona

Il territorio di San Gregorio d’Ippona conta 20 persone attualmente contagiate, di cui due si trovano ricoverate in ospedale. Il primo cittadino Pasquale Farfaglia ha comunicato nei giorni scorsi che due dei contagi sono relativi ad altrettanti bambini frequentanti la scuola elementare; le due classi sono state pertanto messe in quarantena, salvo poi riprendere le attività in presenza giorno 6 dopo che tutti i tamponi agli alunni delle classi interessate sono risultati negativi e le scuole sono state sanificate.

Contagi a scuola anche a Vazzano e Soriano

Nella giornata di ieri, inoltre, il sindaco di Vazzano Vincenzo Massa ha disposto la chiusura di scuola dell’infanzia, primaria e media a causa della positività riscontrata su un’alunna. Le attività scolastiche in presenza dunque saranno sospese dall’11 al 17 ottobre.
In quarantena anche una classe della scuola primaria di Soriano Calabro a seguito del contagio rilevato su un’alunna: il sindaco, Vincenzo Bartone, ha comunicato che il provvedimento avrà una durata di dieci giorni e nei prossimi giorni saranno effettuati i tamponi sugli alunni interessati. [Continua in basso]

Contagi e ricoveri divisi per paese: i dati dell’Asp

A parte Serra, Nardodipace e San Gregorio, tutti gli altri comuni vibonesi registrano contagi al di sotto delle dieci unità. Di seguito tutti i dati dell’ultima ricognizione a livello provinciale fornita dall’Asp (aggiornata alla sera del 7 ottobre).

Serra San Bruno 37
Nardodipace 28
San Gregorio d’Ippona 20 (di cui 2 ricoverati)
Mileto 10
Pizzo 4 (di cui 1 ricoverato)
Fabrizia 4
Vibo Valentia 3 (di cui 1 ricoverato)
Sorianello 3
Vazzano 3
Rombiolo 2 (di cui 1 ricoverato)
Briatico 2
Ionadi 2
San Calogero 2
Spadola 2
Gerocarne 1
Mongiana 1
Vallelonga 1
Zungri 1
Tutti gli altri comuni sono “Covid free”
Per quanto riguarda i cinque ricoveri, sono così suddivisi: due di San Gregorio, uno di Pizzo, uno di Vibo e uno di Rombiolo.

Articoli correlati

top