venerdì,Luglio 1 2022

Coronavirus: positivi i sindaci di Mileto e Ionadi

A darne notizia sono i due primi cittadini che invitano i residenti dei rispettivi centri a non abbassare la guardia

Coronavirus: positivi i sindaci di Mileto e Ionadi
Il sindaco Giordano

Anche il sindaco di Mileto Salvatore Fortunato Giordano è rimasto nelle scorse ore vittima del contagio da Covid-19. Ad annunciarlo lo stesso primo cittadino, attraverso un breve video proposto su una piattaforma mediatica. «In seguito a un leggero mal di gola e a un po’ di raffreddore – ha spiegato rivolgendosi alla cittadinanza – mi sono sottoposto a un tampone rapido e questo ha dato un risultato positivo. Quindi, dopo aver fatto le tre dosi di vaccino e nonostante abbia usato sempre la mascherina, il virus è purtroppo molto contagioso e ha preso anche me. Oggi, tra l’altro, mi sono sottoposto a un tampone molecolare. Attendo i risultati per vedere se viene confermata questa positività. Come detto non avverto grossi sintomi, quindi spero di riprendermi al più presto e di poter ritornare in modo celere sul campo di battaglia». Il coronavirus, quindi, continua a non fare sconti a nessuno. Nonostante la curva pandemica risulti in discesa, il numero delle persone alle prese con il Covid anche a Mileto continua ad essere alto. A dimostrazione del fatto che non è ancora giunto il momento di abbassare la guardia. (Continua in basso)

Arena Antonio
Antonio Arena

Al contempo il sindaco di Ionadi Antonio Arena ha annunciato pure lui di essere positivo al coronavirus. «Buonasera amici, è giusto e doveroso informarvi che da oggi anch’io faccio parte dell’elenco dei tantissimi positivi al Covid-19.nHo appena avuto l’ulteriore esito del tampone di riscontro ed è inesorabilmente positivo. Stamattina – spiega il sindaco di Ionadi – avvertendo lievi sintomi, ho fatto il tampone rapido prima di riprendere la normale attività per essere sicuro di non rappresentare un pericolo anche per le persone che avrei incontrato. Sono coperto dalla terza dose e gli effetti, oggi, fortunatamente sono stati molto blandi. Raccomando alle persone con cui sono entrato in contatto di fare un tampone ai fini precauzionali. Grazie alle tecnologie continuerò a lavorare a distanza ed in contatto con l’esecutivo per portare avanti gli ugualmente gli impegni amministrativi».

Articoli correlati

top