mercoledì,Novembre 30 2022

Neuropsichiatria infantile: Codacons Vibo e Articolo 32 plaudono a Lo Schiavo

Il referente provinciale Claudio Cricenti: «Attendiamo ora che la presidenza della Regione Calabria risponda all'interrogazione scritta avanzata dal consigliere regionale»

Neuropsichiatria infantile: Codacons Vibo e Articolo 32 plaudono a Lo Schiavo
Nel riquadro Claudio Cricenti

Il Codacons e Articolo32 prendono atto «dell’importante e concreta presa di posizione del consigliere regionale, Antonio Lo Schiavo che, con una documentata, attuale e perentoria interrogazione a risposta scritta ha chiesto formalmente al presidente della Regione Calabria le azioni che l’amministrazione intende intraprendere per far fronte a quella che è una vera e propria piaga regionale: la migrazione sanitaria in età pediatrica e lo stato di abbandono in cui vivono le famiglie».

Una battaglia, quella sulla sanità pediatrica, che  –  afferma il referente provinciale del Codacons Claudio Cricenti – «Codacons e Articolo 32 stanno portando avanti per dare sostegno a quelle famiglie che quotidianamente cercano di far fronte a bisogni e problematiche dei propri bambini, scontrandosi in Calabria con ostacoli e problemi di ogni tipo. Attendiamo ora che la presidenza della Regione Calabria risponda all’interrogazione scritta avanzata dal consigliere regionale Lo Schiavo e illustri soluzioni immediate e definitive idonee ad assicurare a tutti i bambini con patologie neurologiche e neuropsichiatriche una presa in cura ed una presa in carico effettiva, sia dal punto di vista degli accertamenti, che dei controlli, ma anche della ricerca scientifica e dell’assistenza riabilitativa e socio assistenziale».

LEGGI ANCHE: Neuropsichiatria infantile, Lo Schiavo chiede l’istituzione di un reparto a Vibo Valentia

Articoli correlati

top