lunedì,Maggio 20 2024

Riabilitazione ospedale di Serra: dei venti posti previsti l’Asp ne realizza solo sei. Non ci sono fondi

L’Azienda sanitaria provinciale di Vibo Valentia rinuncia a realizzare l’intero progetto approvato dai vertici di Palazzo ex Inam nel 2018

Riabilitazione ospedale di Serra: dei venti posti previsti l’Asp ne realizza solo sei. Non ci sono fondi
L’ospedale di Serra San Bruno

In origine all’ospedale di Serra San Bruno era prevista l’attivazione di venti posti letto destinati alla Riabilitazione per «post acuzie». Ma l’Azienda sanitaria provinciale di Vibo Valentia «non ha proseguito le procedure della delibera commissariale numero 193 del 9 aprile del 2019 in quanto per la realizzazione dell’intero intervento non era presente alcun finanziamento per la realizzazione di opere di investimento». Da qui la decisione adottata dai vertici di Palazzo ex Inam di volere comunque procedere all’attivazione parziale di almeno sei posti letto al primo piano del nosocomio di Serra San Bruno. Ecco perché il commissario straordinario Giuseppe Giuliano ha deliberato (documento firmato anche dal direttore amministrativo aziendale Elisabetta Tripodi e dal direttore sanitario aziendale Matteo Galletta) nella giornata di ieri «di individuare i suddetti posti di Recupero e Riabilitazione». È stato, pertanto, dato mandato all’Unità operativa di Gestione tecnico-Patrimoniale «affinché predisponga i lavori di manutenzione necessari all’attivazione dei suddetti posti secondo le indicazioni che riceverà dalla direzione», nonché dare contestualmente mandato all’Unità operativa del Provveditorato all’acquisto delle attrezzature e arredi necessari per lo svolgimento delle attività e per garantire le condizioni di sicurezza secondo le indicazioni della direzione». [Continua in basso]

E ancora: il commissario straordinario dell’Azienda sanitaria vibonese ha, altresì, dato mandato e autorizzato «l’Unità operativa delle risorse umane all’avvio delle procedure necessarie per il reclutamento del personale» e, infine, è stato deciso di «notificare la suddetta delibera commissariale all’Unità operativa di Gestione tecnico-patrimoniale, all’Unità operativa del Provveditorato economato e gestione logistica e all’Unità operativa di Gestione e sviluppo risorse umane e formazione ai fini degli adempimenti di competenza».

Il progetto esecutivo per i lavori approvato dall’Aso di Vibo nel 2018

L’Asp Vibo Valentia

Il progetto esecutivo dei lavori per l’attivazione di venti posti letto di Riabilitazione nell’ospedale di Serra San Bruno era stato approvato dall’Asp nel novembre del 2018. Era stato il commissario alla sanità dell’epoca della Regione a prevedere con apposito decreto del 2016 l’attivazione dei posti. L’Asp di Vibo nel novembre del 2016 ha, quindi, deciso di conferire l’incarico di progettazione preliminare definitiva ed esecutiva ad un professionista esterno all’Azienda, anche perché la stessa Asp aveva attestato la carenza in organico di una figura alla quale affidare l’incarico. A febbraio 2018 è stato trasmesso il progetto preliminare, mentre a novembre quello definitivo ed esecutivo comprendente la consegna di tutti gli elaborati, i piani ed il cronoprogramma per realizzare i venti posti letto di Riabilitazione. Il costo totale dei lavori era stato calcolato in 504.361,51 euro

LEGGI ANCHE: Sanità, medici specialisti si dimettono dai Poliambulatori del Vibonese e abbandonano l’incarico

“Serra al centro” e “In Movimento”: «Sull’ospedale battaglia di civiltà»

Ospedale Serra, il Comitato: «Bene il Consiglio aperto, ma ora vogliamo risultati»

Manifestazione dei sindaci delle Serre a difesa dell’ospedale, ma il sindaco Barillari non c’è – Video

Medicina interna: l’Asp di Vibo proroga i contratti a due specialisti, ma uno si dimette

Articoli correlati

top