giovedì,Febbraio 22 2024

“Serra al Centro”: «Il nostro ospedale con un’ambulanza troppo vecchia»

Il comitato interviene sull'inadeguatezza del mezzo di soccorso in dotazione al nosocomio montano e denuncia i rischi annessi

“Serra al Centro”: «Il nostro ospedale con un’ambulanza troppo vecchia»
L'ospedale di Serra San Bruno
Il comitato “Serra al Centro”

“Come avevamo anticipato qualche settimana fa la questione ambulanza è rimasta irrisolta. Forse chi di competenza non ha ben compreso l’ importanza di un mezzo di soccorso adeguato per poter intervenire
durante le emergenze/urgenze.
Come mai su un acquisto di ben tre ambulanze neanche una è stata destinata al nosocomio “San Bruno”?”. Così il comitato “Serra al Centro” sulla situazione in cui versa il mezzo di trasporto sanitario in dotazione al nosocomio. “Il “San Bruno” – proseguono gli esponenti di “Serra al Centro” – da tempo è finito nel mirino di una politica sanitaria basata su tagli e ridimensionamenti e oggi si trova a dover combattere con l’usura dei mezzi a disposizione quali l’ambulanza. Il mezzo di soccorso attualmente in uso ha un motore che ha percorso circa 420 mila chilometri, dà continuamente problemi e per tale motivo necessita di frequenti interventi di riparazione, inevitabilmente rappresenta un fattore di rischio non soltanto per l’equipaggio ma anche per chi viene soccorso”. [Continua in basso]

“Una conseguenza a dir poco grottesca – aggiungono – che potrebbe costare cara a qualche povero paziente. La vita di un’ambulanza dipende da molte variabili, quali la corretta manutenzione, i percorsi che giornalmente compie, le strade e così via. Appare abbastanza evidente che un mezzo di soccorso quotidianamente impegnato in zone montane non può avere la stessa durata di un mezzo di soccorso che percorre strade più agevoli.
Eppure di tutto ciò l’Asp vibonese non ne ha tenuto conto quando ha acquistato tre ambulanze nuove destinate ai nosocomi di Vibo Valentia e Tropea, confermando così il totale disinteresse verso l’ospedale “San Bruno”. Un disimpegno verso le carenze ospedaliere dell’entroterra e nei confronti dei bisogni sanitari dei cittadini montani ormai conclamato, malgrado le belle parole scritte e parlate dal commissario Giuseppe Giuliano. Noi di “Serra al Centro” – concludono – continueremo a vigilare e a denunciare prontamente qualsiasi disservizio o carenza che riguarda l’ ospedale di Serra che deve tornare a vivere e soprattutto a salvare vite”.

LEGGI ANCHE: “Serra al centro” all’attacco: «Al nostro ospedale stanno cancellando i servizi uno alla volta»

Serra, il “Comitato San Bruno”: «Dal commissario Giuliano poca chiarezza»

Ospedale di Vibo, riparata una delle due Tac: i tecnici lavorano sulla seconda

Articoli correlati

top