lunedì,Maggio 20 2024

L’Asp di Vibo accende i riflettori sulle prenotazioni per visite sanitarie già eseguite ma ancora attive

Da una verifica delle liste di attesa sono emerse delle anomalie. Pertanto, l'Azienda sanitaria invita l'utenza alla cancellazione di prenotazioni per prestazioni già fruite. Gli inadempienti pagheranno l'intera quota del ticket

L’Asp di Vibo accende i riflettori sulle prenotazioni per visite sanitarie già eseguite ma ancora attive
Asp Vibo, il generale Battistini

L’Azienda sanitaria provinciale ha avviato una verifica delle liste di attesa con particolare riferimento alla presenza di prenotazioni attive per prestazioni già fruite. Pertanto, a seguito di approfonditi controlli attraverso i quali sono risultate prenotazioni per visite sanitarie ancora attive – quindi ufficialmente da svolgersi, ma di fatto già eseguite – l’Asp invita l’utenza a provvedere, entro il prossimo 30 settembre 2023, alla cancellazione delle citate prenotazioni, per liberare posti che potranno essere utilizzati a beneficio di altri utenti. A decorrere del termine indicato, l’Azienda sanitaria specifica che attribuirà agli utenti inadempienti il pagamento dell’intera quota ticket. L’Asp precisa inoltre che confida nella massima collaborazione per migliorare il servizio, nell’interesse di tutta la comunità. Insomma, per la stessa ragione per cui se non è possibile presentarsi a una visita è obbligatorio disdire la prenotazione e chi non lo fa riceve una sanzione pari al massimo al costo del ticket della prestazione anche in presenza di eventuali esenzioni, – come del resto avviene in tutta Italia – allo stesso modo vale per chi non disdice una prenotazione per prestazioni sanitarie, tra l’altro, di cui si ha già avuto modo di usufruire.

LEGGI ANCHE: Vibo: la mobilitazione per la sanità non si ferma neppure ad agosto

Convenzione tra l’Asp e la Croce Rossa di Vibo per il trasporto tra ospedali di pazienti emodializzati

Specializzazione in Psicoterapia: Convenzione tra Asp di Vibo e Istituto di Terapia di Reggio e Messina

Sanità, servizi cure primarie: l’Asp indice un concorso per l’assunzione di medici

top