«Giusto pagare meno i medici calabresi», la sindaca leghista fa infuriare anche CittadinanzAttiva Vibo

Ancora polemiche sulle dichiarazioni di Susanna Ceccardi, primo cittadino di Cascina, intervenuta ad “Agorà”, sul divario di retribuzione tra i sanitari del Nord e quelli del Sud. Priolo: «Operano in realtà difficili, sosteniamoli»

Ancora polemiche sulle dichiarazioni di Susanna Ceccardi, primo cittadino di Cascina, intervenuta ad “Agorà”, sul divario di retribuzione tra i sanitari del Nord e quelli del Sud. Priolo: «Operano in realtà difficili, sosteniamoli»

Informazione pubblicitaria
Susanna Ceccardi (Lega)
Informazione pubblicitaria

Non si arresta il dibattito sorto a seguito delle dichiarazioni di Susanna Ceccardi, sindaco di Cascina (Pisa) sulla sanità. Nello specifico, il primo cittadino leghista, partecipando ad un confronto televisivo nell’ambito della trasmissione “Agorà”, andata in onda su Rai Tre, è intervenuta esprimendo la propria opinione sul divario economico tra i medici del Nord e quelli del Sud: «Ci saremmo tutti stupiti negativamente – aveva dichiarato – se gli stipendi dei medici calabresi fossero stati più alti di quelli dell’Emilia Romagna. Menomale che non è così». Affermazioni che, confermate nell’evolversi della puntata, sono state definite da CittadinanzAttiva di Vibo Valentia “offensive” oltre che “lesive” dell’ immagine dei tanti professionisti della nostra regione.

Informazione pubblicitaria

“Eroi” silenziosi che lavorano in contesti sanitari difficili «fronteggiando un’imperante disorganizzazione e gravi carenze strutturali». Tramite le parole del referente provinciale Tina Priolo, il sodalizio ha espresso vicinanza alla classe sanitaria locale, «costretta a fare i conti con penuria di personale e mezzi», invitando il sindaco Ceccardi ad una più approfondita analisi delle problematiche sanitarie calabresi. Ad “Agorà”, l’attenzione si era spostata quindi sui concetti di meritocrazia e professionalità: «Se i medici fanno bene il loro lavoro – aveva continuato il primo cittadino Ceccardi – devono essere pagati di più».

A tal proposito la replica di CittadinanzAttiva: «Molti nostri specialisti – hanno commentato – sono stimati professionisti che lavorano con dignità e con grande spirito di abrogazione in contesti complessi. Situazioni paradossali di cui non sono responsabili». Indispensabile, a giudizio della referente Priolo: «sostenere le loro battaglie anche dinanzi alla latitanza della politica che in più occasioni si è dimostrata poco efficace nella risoluzione di difficoltà che coinvolgono la salute ed il benessere dei cittadini».

Il video tratto dalla puntata

LEGGI ANCHE:

Lega contro Lega, il coordinatore vibonese litiga con la collega di partito (VIDEO)