mercoledì,Maggio 12 2021

Una speranza per il piccolo Matteo, in 24 ore raccolti quasi 26mila euro

Prosegue l’ondata di solidarietà nei confronti del bambino di 11 anni di Vibo Valentia diventato cieco a causa di un raro tumore al cervello. A Boston la speranza di un trapianto del nervo ottico

Una speranza per il piccolo Matteo, in 24 ore raccolti quasi 26mila euro
Matteo con la sua mamma

«Mi auguro vada tutto per il meglio, e che tu possa gioire nel rivedere i colori della vita…. Tanti auguri….», «Forza Matteo», «Mai perdere la speranza, noi ti aiuteremo sempre». Sono solo alcune delle centinaia di messaggi che accompagnano le donazioni arrivate sulla piattaforma crowdfunding “Una speranza per il piccolo Matteo”. Una raccolta fondi avviata dal nostro Network dopo le tantissime richieste pervenute alla nostra redazione e che in poco più di 24 ore ha raggiunto quasi 26mila euro. La storia di Matteo, il bimbo di 11 anni di Vibo Valentia, diventato cieco a causa di un tumore al cervello, ha commosso tutti.

Dal mese di agosto il bambino sta lottando per sconfiggere una rara forma di cancro che già gli ha portato via la vista. Ora è cieco, ma a Boston c’è una clinica specializzata in trapianti del nervo ottico. Un intervento costoso che permetterebbe a Matteo di tornare a vedere.

«Ciò che conta più di ogni altra cosa al mondo è che mio figlio guarisca– ha raccontato papà Enzo – e quando sconfiggeremo questo mostro, faremo di tutto per compiere un secondo miracolo. Ho promesso a Matteo che tornerà a vedere i nostri volti, quelli dei suoi fratelli, dei suoi compagni di gioco. Gli ho promesso che tornerà a giocare a calcio».

E chissà se due tiri al pallone, li potrà fare anche con il proprio idolo, Lautaro Martinez. Il centravanti argentino dell’Inter, venuto a conoscenza della storia di Matteo, ha mandato un video messaggio con il quale lo invita a non mollare, ad avere la forza giusta per andare avanti. Video messaggi di incoraggiamento sono stati inviati pure dal capitando della Tonno Callipo Vibo Valentia Davide Saitta e dai giocatori della Vibonese calcio. Tutti a fare il tifo per Matteo.

Articoli correlati

top