lunedì,Maggio 16 2022

Ricadi, tornano i mercati settimanali ma con nuove regole da rispettare

Erano stati sospesi a fine novembre a causa del diffondersi dei contagi da Covid-19. Con una nuova ordinanza il sindaco Tripodi li riapre ma nel rispetto di precise prescrizioni

Ricadi, tornano i mercati settimanali ma con nuove regole da rispettare
(foto d'archivio)

Tornano i mercati settimanali di Ricadi, Santa Domenica e San Nicolò, che erano stati sospesi a fine novembre a causa del diffondersi dei contagi da Covid-19. Il sindaco del comune costiero, Nicola Tripodi, ha infatti firmato un’ordinanza con la quale revoca la sospensione dei mercati al fine di «favorire la ripresa delle attività commerciali e la garanzia del livello occupazionale degli addetti». Contestualmente, il primo cittadino dispone nuove regole da seguire per venditori e clientela. Cautela necessaria visto che il Covid è ancora ben presente nella comunità ricadese, con decine di persone ancora positive, seppur la preoccupazione si sia allentata dopo che i tamponi effettuati sulla popolazione scolastica giovedì scorso hanno dato tutti esito negativo. [Continua in basso]

Le nuove regole nei mercati

A partire da oggi sarà obbligatoria la pulizia e igienizzazione quotidiana delle attrezzature prima dell’avvio delle operazioni di mercato di vendita; obbligatorio anche l’uso delle mascherine, mentre quello dei guanti può essere sostituito da una igienizzazione frequente delle mani. In ogni banco ci dovranno poi essere prodotti igienizzanti per le mani a disposizione dei clienti e dovrà essere rispettato il distanziamento interpersonale di almeno un metro, anche fra i vari operatori pure nelle operazioni di carico e scarico. In caso di vendita di abbigliamento: dovranno essere messi a disposizione della clientela guanti monouso da utilizzare obbligatoriamente per scegliere in autonomia, toccandola, la merce; in caso di vendita di beni usati: igienizzazione dei capi di abbigliamento e delle calzature prima che siano poste in vendita. Tra un banco di vendita e l’altro è necessario mantenere la distanza di almeno tre metri al fine di prevenire assembramenti.

Articoli correlati

top