lunedì,Maggio 16 2022

Alfiere della Repubblica all’ITG – ITI di Vibo, Dalila Nesci: «Eccellenza scolastica»

Il sottosegretario di Stato: «Il nostro plauso va alla dirigente Maria Gramendola, ai docenti e al personale scolastico dell’Istituto per l’impegno costante nel garantire un’istruzione di qualità a tutti gli studenti»

Alfiere della Repubblica all’ITG – ITI di Vibo, Dalila Nesci: «Eccellenza scolastica»
Il Presidente Mattarella e la dirigente Gramendola
Dalila Nesci

«L’assegnazione dell’attestato d’onore di Alfiere della Repubblica all’ITG – ITI di Vibo Valentia è motivo di grande orgoglio per l’intera Calabria. L’istituto è all’avanguardia sul piano della formazione tecnologica e scientifica e rappresenta il simbolo dell’eccellenza scolastica che il nostro territorio è in grado di esprimere». Lo ha detto, intervenendo alla cerimonia di consegna degli attestati di merito agli studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore di Vibo Valentia, il sottosegretario per il Sud e la Coesione territoriale Dalila Nesci. 

«Il nostro plauso – ha aggiunto – va alla dirigente Maria Gramendola, ai docenti e al personale scolastico dell’Istituto per l’impegno costante nel garantire un’istruzione di qualità a tutti gli studenti, coltivando i talenti e promuovendo la meritocrazia. Il riconoscimento del Presidente Sergio Mattarella premia l’ingegno e la competenza delle ragazze e dei ragazzi che hanno ideato il drone impollinatore e il rover in grado di segnalare l’effettiva necessità di irrigazione, già vincitori delle Olimpiadi di Robotica, dimostrando grande attenzione al tema della sostenibilità. L’Istituto di Vibo Valentia è simbolicamente alfiere delle scuole della Calabria che offrono percorsi didattici e formativi di grande valore alle nuove generazioni, come il liceo scientifico ‘N. Machiavelli’ di Soriano Calabro che oggi ho potuto visitare per la celebrazione del suo cinquantenario. La nostra priorità – ha concluso la Nesci – è continuare a investire sulle nostre scuole, valorizzando i saperi che contribuiscono a rendere grande la nostra regione».

top