sabato,Luglio 2 2022

Rombiolo, al via domande per l’assegnazione degli alloggi popolari

Alla partecipazione al bando seguirà la formazione di una graduatoria permanente. Ecco i requisiti

Rombiolo, al via domande per l’assegnazione degli alloggi popolari
Il municipio di Rombiolo

Il Comune di Rombiolo comunica l’avvio della formazione di una graduatoria permanente per gli aspiranti all’assegnazione di alloggi popolari (in locazione semplice). Saranno assegnati in modo particolare ad anziani, persone con disabilità, famiglie di recente o prossima formazione. [Continua in basso]

I requisiti

I requisiti richiesti, oltre alla cittadinanza italiana o di uno Stato Ue (per gli altri è ammesso solo se in possesso, unitamente al proprio nucleo familiare, di regolare permesso o carta di soggiorno), la residenza da almeno sei mesi o attività lavorativa esclusiva ovvero principale nel Comune (o in uno dei Comuni compresi nell’ambito territoriale) cui si riferisce il bando integrativo di concorso, (salvo che si tratti di lavoratori destinati a prestare servizi in nuovi insediamenti industriali compresi in tale ambito o di lavoratori emigrati all’estero, per i quali è ammessa la partecipazione per un solo ambito territoriale).

Il candidato non deve inoltre «essere titolare del diritto di proprietà, usufrutto, uso e comodato d’uso abitazione su un alloggio adeguato alle esigenze del nucleo familiare». Oppure «essere titolare del diritto di proprietà, usufrutto, uso e comodato d’uso abitazione su un alloggio improprio (tali condizioni devono essere certificate dall’autorità sanitaria)».

Non vi devono essere inoltre precedenti assegnazioni in proprietà immediata o futura di un appartamento realizzato con contributi pubblici o di precedenti finanziamenti agevolati. Né vi deve essere occupazione senza titolo di abitazione di edilizia residenziale pubblica. Il candidato in più non deve aver ceduto l’abitazione di Erp eventualmente concessa in locazione semplice. [Continua in basso]

Il reddito

Il reddito annuo complessivo non deve superare il limite massimo di 13.427,88 euro per nucleo familiare di due componenti. Qualora il nucleo familiare «abbia un numero di componenti superiore a due, il reddito complessivo è ridotto di 516,46 euro per ogni altro componente oltre i due, sino ad un massimo di 3.098,74 euro, tale disposizione non si applica per i figli a carico intendendo per tali anche i figli maggiorenni disoccupati o studenti fino al 26esimo anno di età per i quali si applica l’analoga riduzione già prevista dalla norma sopra richiamata senza limiti numerici. In luogo delle riduzioni di cui sopra, per ogni componente del nucleo che risulti portatore di handicap, si applica una riduzione di 1.032,92 euro». [Continua in basso]

Le domande

La domanda per l’assegnazione degli alloggi deve essere redatta obbligatoriamente su modulo fornito gratuitamente, che potrà essere ritirato presso la sede municipale. Nel documento è contenuto un dettagliato questionario cui ciascun concorrente è invitato a rispondere. I richiedenti devono far pervenire al Comune di Rombiolo, a mezzo raccomandata o mediante consegna presso l’Ufficio Protocollo dell’Ente, la richiesta sottoscritta con allegati documenti entro 60 giorni dalla data di pubblicazione del bando.

Per i lavoratori emigrati all’estero (per i quali è ammessa la partecipazione per un solo ambito territoriale), il termine per la presentazione della domanda è prorogato di 30 giorni per i residenti nell’area europea e di 60 giorni per i residenti nei paesi extraeuropei e la domanda di partecipazione, dovrà contenere la dichiarazione, opportunamente vidimata, di volontà di rientro in Italia e la scelta unica dell’ambito territoriale di partecipazione, sottoscritta dal concorrente presso il Consolato Italiano. Maggiori dettagli disponibili sul sito dell’ente.

Articoli correlati

top