sabato,Novembre 26 2022

“Cellule coscioni” di Reggio e Soverato si mobilitano per la “legge sul fine vita”

Gli attivisti dell’associazione raccoglieranno le firme anche nelle due città calabresi «per avere una legge che renda davvero tutte le persone libere di scegliere sulla propria vita»

“Cellule coscioni” di Reggio e Soverato si mobilitano per la “legge sul fine vita”

Le “Cellule Coscioni” di Reggio Calabria e Soverato aderiscono con entusiasmo alla mobilitazione nazionale indetta dall’associazione “Luca Coscioni” nelle giornate dell’8, 9 e 10 aprile prossimo. Per l’occasione saranno organizzati tavoli di raccolta firme per permettere ai cittadini di sottoscrivere l’appello al Parlamento concernente la “legge sul fine vita”. Tale normativa, in discussione in Parlamento, impedirebbe alle persone affette da sofferenze insopportabili e patologie gravissime la possibilità di essere aiutate a morire perché non “tenute in vita da trattamenti sanitari” (pazienti malati di cancro o con alcune malattie neurodegenerative).
I referenti della “Cellula Coscioni Soverato” spiegano che resterebbero «escluse anche le persone completamente immobilizzate, che non possono autonomamente porre termine alla propria vita. Per questo chiediamo ai membri del Parlamento di modificare la proposta in discussione, per avere una legge che renda davvero tutte le persone libere di scegliere sulla propria vita».

È possibile trovare gli attivisti sabato 9 aprile a Reggio Calabria su corso Garibaldi (altezza scale mobili) dalle ore 17.00 alle ore 19.00 e a Soverato, sul lungomare Europa (altezza Rebus Club) dalle ore 17.00 alle ore 20.00. Ed ancora: domenica 10 aprile a Soverato, lungomare Europa (altezza Rebus Club), dalle ore 11.00 alle ore 13.00 e dalle ore 16.30 alle ore 19.00, e a Reggio Calabria su corso Garibaldi (altezza scale mobili) dalle ore 18.00 alle ore 20.00. «Non siamo liberi di votare il referendum – concludono i rappresentanti – per l’eutanasia legale, ma siamo liberi di continuare a lottare per essere tutti liberi fino alla fine.

top