venerdì,Marzo 1 2024

Il panino Mediterraneo premiato ai Campionati nazionali di cucina sbarca a Zambrone

Un’iniziativa di beneficenza per sostenere il Dipartimento emergenza solidarietà e la parrocchia locale. Il piatto, medaglia di bronzo, realizzato dalle chef Mimma Grillo, Donatella Femia e Paola Puleio

Il panino Mediterraneo premiato ai Campionati nazionali di cucina sbarca a Zambrone

Una degustazione capace di valorizzare i prodotti d’eccellenza calabresi e al contempo un modo per fare beneficenza. Con questo intento a Zambrone è stato promosso “Panino in piazza”. In campo le chef Mimma Grillo, Donatella Femia e Paola Puleio che hanno lavorato per poter offrire ai presenti un piatto gourmet, premiato in occasione dei Campionati nazionali di cucina della Federazione italiana cuochi, a Rimini. Nell’ambito della gara, il panino mediterraneo proposto dalle tre professioniste ha ottenuto la medaglia di bronzo per il “Panino Mediterraneo” nell’ambito della sezione “Street food d’autore”. [Continua in basso]

L’appuntamento presso la cittadina costiera è stato reso possibile grazie alla collaborazione con l’Associazione provinciale cuochi Vibo Valentina, il Dipartimento emergenza solidarietà Calabria ed il patrocinio dell’Urccal. Fondamentale la sinergia con Comune e parrocchia. Una vera e propria festa che ha consentito di raccogliere fondi da destinare alla parrocchia e Dse Calabria che si occupa di garantire servizi e assistenza a persone fragili.
La partecipazione a Zambrone è stata degna di nota e la chef Grillo stila un bilancio positivo: “Ho fortemente voluto realizzare questa degustazione a scopo di beneficenza, l’ho desiderato con tutte le forze. Penso che ciascuno di noi ha dei doni che non bisogna nascondere o tenere per sé ma usarli per aiutare gli altri”. L’ottenimento è stato motivo di orgoglio ma anche stimolo per promuovere iniziative a favore dei più fragili: “Ciascuno-evidenzia la chef Grillo -può e deve fare la propria parte anche attraverso piccoli gesti”.

Il panino mediterraneo è stato molto apprezzato. Grazie ad un sapiente mix di ingredienti riesce a raccontare la Calabria, i suoi sapori e profumi. L’impasto è realizzato con farina locale e in particolare una tipologia di grano antico, Senatore Cappelli. C’è poi la cicorietta selvatica, un’erba spontanea simbolo della cucina contadina. La cicoria viene saltata con una colatura di alici che racchiudono al meglio l’essenza del mare. A ciò s’aggiungono pomodorini a filo. Pezzo forte, il maialino nero d’Aspromonte, la cui carne viene aromatizzata grazie alle spezie calabresi, ovvero peperone rosso, ginepro e rosmarino. Per finire, il panino viene arricchito con una speciale crema di ricotta di Mammola e l’immancabile cipolla rossa di Tropea.

LEGGI ANCHE: Prevenzione nella lotta ai tumori in età giovanile: l’impegno dei Lions nelle scuole di Vibo

Filadelfia, i bimbi imparano l’arte del pane con i laboratori dell’associazione Angra

Articoli correlati

top