domenica,Febbraio 25 2024

Mileto, la Diocesi si raccoglie attorno al suo vescovo per i trent’anni di sacerdozio

L’appuntamento è per oggi con una messa presieduta da monsignor Nostro nella basilica cattedrale. L'invito al popolo di fedeli: «Pregate per me e con me»

Mileto, la Diocesi si raccoglie attorno al suo vescovo per i trent’anni di sacerdozio

Chiesa pronta a raccogliersi nella basilica cattedrale di Mileto per i trent’anni di sacerdozio del vescovo Attilio Nostro. L’appuntamento è fissato per oggi 2 maggio alle 18.30. Nell’occasione, nella chiesa madre della diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea il presule presiederà una santa messa per ringraziare il Signore per il dono ricevuto. «Carissimi fratelli e sorelle – si legge nel messaggio inviato dal 56enne vescovo a presbiteri, consacrati e laici e a tutto il popolo di fedeli della “sua” diocesi – mi piacerebbe condividere con voi i sentimenti di gratitudine che porto nel cuore per il trentesimo anniversario dell’Ordinazione sacerdotale. Perciò vi invito cordialmente a prendere parte  alla Celebrazione eucaristica di martedì 2 maggio nella cattedrale di Mileto. Pregate per me e con me, che ringrazio il Signore per il dono del sacerdozio! Vi benedico di cuore». Il prelato, in occasione di questo lieto evento innalza a Dio, Padre Onnipotente il proprio rendimento di grazie, «per averlo amato con Amore fedele e averlo custodito durante questi trent’anni», ed eleva una preghiera «per tutti i sacerdoti della Chiesa, tua diletta Sposa affinché possiamo amare come tu, o Padre, ci ami!». Al riguardo, giungono gli auguri «più calorosi e affettuosi» del sindaco Salvatore Fortunato Giordano e dell’Amministrazione comunale di Mileto, «affinché il Suo mandato episcopale sia il più  lungo e duraturo possibile e che il Suo ruolo all’interno della Chiesa  sia sempre in evoluzione e sempre più importante,  per la continua affermazione dei valori cristiani che condividono in toto». [Continua in basso]

Monsignor Nostro, originario di Palmi ma con un lungo vissuto a Roma, una volta entrato nel Pontificio Seminario Romano Maggiore ha conseguito il Baccalaureato in Filosofia e Teologia presso la Pontificia Università Gregoriana e la Licenza in Studi su Matrimonio e Famiglia presso la Pontificia Università Lateranense. La sua ordinazione sacerdotale risale al 2 maggio del 1993, ad opera di San Giovanni Paolo II. D’allora ha rivestito nella diocesi di Roma gli incarichi di vicario parrocchiale di Santa Maria delle Grazie al Trionfale (1993-1995) e di Gesù Divino Lavoratore (1995-2001), di parroco di San Giuda Taddeo (2001-2014) e di San Mattia (2014-2022), di prefetto della XIX Prefettura della Diocesi di Roma (2011-2015) e di insegnante di religione cattolica presso il Liceo Scientifico Nomentano. Nel 2021 è ritornato in Calabria, chiamato da Papa Francesco ha svolgere il suo servizio pastorale alla guida della diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea. L’ordinazione episcopale è avvenuta il 25 settembre nella Basilica Cattedrale di San Giovanni in Laterano. L’ingresso nella più antica diocesi di rito latino del meridione d’Italia è avvenuto il 2 ottobre, nel corso di una cerimonia solenne svoltasi nella basilica cattedrale di Mileto.  

LEGGI ANCHE: Il pellegrinaggio della sezione calabrese dell’Unitalsi da mamma Natuzza

Articoli correlati

top