domenica,Luglio 21 2024

Tropea: fanno discutere le nuove strisce blu “sbucate” in pieno giorno

Alcune sono state “disegnate” a ridosso delle strisce pedonali ed a meno di cinque metri dagli incroci. La denuncia di Pietro Di Costa

Tropea: fanno discutere le nuove strisce blu “sbucate” in pieno giorno

Fa discutere a Tropea la “realizzazione” di nuove strisce blu per i parcheggi in zone prima delimitate dalle strisce bianche o lasciate libere per la sosta di auto e moto. Con grande stupore ieri diversi cittadini, residenti ed automobilisti si sono infatti ritrovati con le strisce blu spuntate in pieno giorno in via C. Crigna quando le auto già stazionavano in spazi dove non era previsto alcun pagamento per la sosta. Una situazione che ha fatto indignare quanti si sono ritrovati le auto all’interno del perimetro solo successivamente delimitato dalle strisce blu che sono state realizzate pure a ridosso delle strisce pedonali. A porre l’accento sulla situazione anche l’ex testimone di giustizia, Pietro Di Costa, pronto a segnalare l’anomalia di una situazione che vede restringersi sempre più gli spazi delimitati dalle strisce bianche. Sono cose assurde – spiega Di Costa – che non dovrebbero accadere. Chi lasciato l’auto in una zona di sosta non delimitata dalle strisce blu si è ritrovato al ritorno con la vettura all’interno degli spazi a pagamento. Altro che Principato di Tropea, qui accadono cose impensabili in altre parti d’Italia, ad iniziare dal mancato rispetto degli spazi per i parcheggi delimitati dalle strisce bianche sino al posizionamento delle blu anche a ridosso delle strisce pedonali”. E, sebbene il Codice della Strada nulla dica in merito alla distanza da osservare tra le strisce per i parcheggi rispetto alle strisce pedonali, il buon senso dovrebbe sempre guidare chi opera tali scelte. “Buon senso che a Tropea – ha concluso Di Costa – sembra mancare da un pezzo da parte di chi è preposto a gestire l’amministrazione pubblica”. A parte il fatto che, in alcuni casi – aggiungiamo noi e per come si evince dalle foto – le strisce blu sono state disegnate a meno di cinque metri dagli incroci. E questo sì che è vietato dal Codice della Strada che vuole le strisce per i parcheggi ad iniziare da una distanza non inferiore ai cinque metri dagli incroci.

LEGGI ANCHE: Tropea, cittadini esasperati per la mancanza di acqua e di diversi servizi

Ospedale di Tropea, pazienti in fila fuori al caldo per accedere al Pronto soccorso

Tropea, Di Costa a Libera: «Cosa aspetta a difendermi dagli attacchi del sindaco?»

Ex Preventorio di Tropea, una “scatola dei ricordi” nel degrado con lavori fermi da oltre vent’anni

top