venerdì,Luglio 19 2024

Elezione baby sindaco a Mileto, Giordano: «Pure quest’anno centrato l’obiettivo»

Gli studenti dell'Istituto comprensivo hanno eletto come loro rappresentante il piccolo Cesare Direnzo. Al voto sono stati chiamati oltre duecento alunni

Elezione baby sindaco a Mileto, Giordano: «Pure quest’anno centrato l’obiettivo»

Oltre 200 votanti e sei liste in campo. Questi i numeri della tornata elettorale svoltasi a Mileto per scegliere i nuovi sindaco e consiglio comunale baby. Alla fine a spuntarla è stato il piccolo leader di “Crescere insieme” Cesare Direnzo, il quale prende il posto del baby primo cittadino uscente Pietro Giovanni Bianchi, alla guida della popolazione studentesca per tutto il corso del precedente anno scolastico. Il progetto è stato avviato alcuni anni fa dall’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Salvatore Fortunato Giordano, in collaborazione con il locale Istituto comprensivo diretto da Antonello Scalamandrè. Sin da subito è stato accolto piacevolmente e con particolare interesse dagli studenti. Il neo eletto baby sindaco di Mileto ha ricevuto l’investitura nella sala consiliare di palazzo dei normanni. Qui, dopo aver indossato per la prima volta la fascia tricolore, si è voluto congratulare con gli altri cinque capilista, Beatrice Lico, Daniel Nicolaci, Rebecca Iannella, Antonio Cocciolo e Carmine Tulino, assicurando loro l’impegno a portare avanti le esigenze di tutta la comunità studentesca. Il progetto sindaco e consiglio comunale baby tende ad avvicinare i giovani alle istituzioni. Alle elezioni annuali partecipano i ragazzi dell’Istituto comprensivo frequentanti le classi quarte e quinte della scuola primaria e tutte quelle della secondaria. Al termine dello scrutinio, palese la soddisfazione del sindaco Giordano e dell’assessore ai Servizi sociali Elisa Galloro. «Mi sento di dire – ha sottolineato al riguardo il primo cittadino di Mileto – che anche questa volta abbiamo centrato l’obiettivo. Avviciniamo i più giovani alle Istituzioni, che un tempo, quando noi eravamo ragazzi, vedevamo come qualcosa di un altro pianeta. Rinvigoriamo il legame con i più  giovani e le loro famiglie. Tutto serve per far crescere la nostra società e rafforzare lo spirito di partecipazione. Non solo opere pubbliche, ma tanta socialità».

LEGGI ANCHE: Mileto, al via gli “stalli rosa” su tutto il territorio comunale

Incidente a Mileto, scontro tra un furgone e un’auto nel centro cittadino

top