martedì,Giugno 25 2024

Fondazione Natuzza Evolo, al via la due giorni per la Festa della mamma

All’interno della Villa della Gioia di Paravati migliaia di pellegrini commemoreranno anche l'anniversario della nascita della realtà di religione e di culto

Fondazione Natuzza Evolo, al via la due giorni per la Festa della mamma
Natuzza Evolo

Sarà una due giorni intensa, quella che si prepara a vivere la FondazioneCuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime”, sorta a Paravati su input della Serva di Dio Natuzza Evolo. Oggi 11 e domani 12 maggio la realtà di religione e di culto festeggerà il suo 37esimo anniversario di vita e la tradizionale Festa della Mamma. Nell’occasione nella Villa della Gioia sono attesi migliaia di pellegrini, tra cui tanti appartenenti ai cenacoli mariani sparsi in Italia e nel mondo per volontà della mistica, muniti dei loro rispettivi stendardi. I festeggiamenti prenderanno il via questa sera alle 18.30 con la santa messa all’interno della “grande chiesa” e con la successiva processione della statua della Vergine giovinetta con le braccia accoglienti e il mantello olezzante dalla spianata della Fondazione alla chiesa parrocchiale di Santa Maria degli Angeli. Domani, alle 8.30, si proseguirà con la celebrazione eucaristica all’interno della chiesa matrice e il ritorno in processione delle effigie della Madonna “Cuore immacolato di Maria Rifugio delle Anime” nella Villa della Gioia. L’evento clou è programmato alle 10.30, quanto sul sagrato del complesso ecclesiastico si terra la santa messa all’aperto presieduta dal vescovo della diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea, monsignor Attilio Nostro, lo stesso che il 6 agosto del 2022 ha provveduto alla dedicazione e apertura al culto dell’edificio sacro. Nella giornata di domenica, il programma dell’evento prevede l’apertura dei cancelli della Villa della Gioia e l’accoglienza dei pellegrini già alle 8. La chiesa rimarrà chiusa fino alla conclusione della celebrazione eucaristica all’aperto, tranne la “cappella delle confessioni”, accessibile ai fedeli dalle 9 alle 12. Per quanto riguarda la tomba di Mamma Natuzza, situata in una cappella interna all’adiacente Casa per anziani “Monsignor Pasquale Colloca”, i fedeli vi potranno sostare in preghiera per tutto l’arco della giornata. Era il 13 maggio 1987 quando, per volontà della Serva di Dio di Paravati e con l’assenso dell’allora vescovo monsignor Domenico Tarcisio Cortese, al fine della realizzazione della Villa della Gioia venne costituita l’Associazione denominata “Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime”, in seguito divenuta Fondazione di religione e di culto. L’approvazione con decreto del presule e il riconoscimento civile da parte del Ministero dell’Interno dello Stato Italiano, tempo dopo ne conclusero il procedimento istitutivo.

LEGGI ANCHE: Mileto, a monsignor Luigi Renzo il “Premio Letterario e delle Arti”

Natuzza Evolo, ecco il progetto per i cento anni della sua nascita

Paravati, a breve lavori per un milione di euro per riqualificare la “terra di Natuzza”

Articoli correlati

top