Festa dei bambini e dei nonni, l’Unicef presente in dieci piazze del Vibonese

La manifestazione si articolerà con momenti di ascolto, giochi e convegni. Aurelio: «Due giorni di riflessione e grande comunanza»
La manifestazione si articolerà con momenti di ascolto, giochi e convegni. Aurelio: «Due giorni di riflessione e grande comunanza»
Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Saranno ben dieci le piazze della provincia di Vibo Valentia che prenderanno parte all’iniziativa dell’Unicef sulla Festa dei bambini e dei nonni. L’appuntamento è per sabato 28 e domenica 29 settembre nelle piazze di Vibo, Nicotera, Serra San Bruno, Limbadi, Joppolo, Dasà, Stefanaconi, Arena, Filogaso e Vibo Marina. In queste piazze con l’aiuto di alcuni volontari e di qualche Pro Loco sensibile alla tematica, l’Unicef propone l’acquisto di alcuni gadget (yo-yo, trottola, domino classico e domino animali) per sostenere le campagne di aiuto ai minori. «Le festa dei bambini e dei nonni – si legge in una nota stampa – è l’occasione di parlare dei valori veri della vita, delle belle tradizioni e delle buone pratiche». «I nonni sono i custodi di tutti i bambini – ha ribadito Francesco Samengo, presidente Unicef Italia – e aiutare i bambini meno fortunati è un’occasione da non perdere». A Vibo sabato ci sarà una passeggiata nel centro storico dove nonni e bambini si racconteranno. Alla scuola “Pagano” di Nicotera i bambini chiederanno ai nonni racconti sui “valori di un tempo”; in alcune piazze ci saranno convegni, in altre i giochi tradizionali. «Insomma due giornate di riflessione ma anche di festa, dove donare un sorriso a chi è meno fortunato di noi – afferma il presidente provinciale di Vibo Gaetano Aurelio – non è solo un dovere morale ma anche e soprattutto un momento di eccelsa umanità in cui l’uomo (bambino, ragazzo, adolescente) è al centro, recupera il suo essere tale, è modello di autentica imitazione».

Informazione pubblicitaria