venerdì,Luglio 19 2024

Lavorava in Svizzera ma si era dimenticata della liquidazione: pensionata calabrese incassa 82mila euro

A renderlo noto il presidente di Coldiretti Calabria Franco Aceto che ha elogiato gli operatori del patronato

Lavorava in Svizzera ma si era dimenticata della liquidazione: pensionata calabrese incassa 82mila euro
Franco Aceto, presidente Coldiretti Calabria

È una storia a lieto fine quella della signora A.C., pensionata calabrese, che grazie a Coldiretti è riuscita a recuperare ben 82mila euro di liquidazione. A renderlo noto è la stessa associazione di rappresentanza e assistenza degli agricoltori italiani. L’anziana, che ha vissuto e lavorato in Svizzera, aveva dimenticato di includere questa fase lavorativa nella sua posizione contributiva. Grazie alla sollecitazione del patronato Epaca-Coldiretti, la donna è riuscita a recuperare la sua pensione estera e gli arretrati. Il presidente di Coldiretti Calabria, Franco Aceto, ha espresso la propria soddisfazione per il successo ottenuto, sottolineando l’importanza del lavoro di squadra all’interno della struttura del patronato. Aceto ha elogiato la professionalità e l’impegno degli operatori di Coldiretti, evidenziando come il risultato sia stato raggiunto grazie alla loro attenzione ai dettagli e alla cura nell’analizzare le posizioni pensionistiche.

Il direttore di Coldiretti Calabri, Francesco Cosentini, ha invitato i cittadini e i pensionati a rivolgersi con fiducia agli sportelli del patronato per controllare la propria situazione previdenziale e pensionistica, sottolineando che è sempre possibile ottenere sorprese piacevoli come quella vissuta dalla signora A. C. «In un momento in cui la previdenza e le pensioni sono argomenti di grande importanza e attualità – ha sottolineato ancora Cosentini -, è fondamentale tutelare i propri diritti e cercare supporto da parte di professionisti esperti come quelli del patronato Epaca-Coldiretti. Grazie alla loro competenza e dedizione, è possibile ottenere risultati positivi e recuperare quanto spetta legittimamente ai pensionati».

Leggi anche ⬇️

Articoli correlati

top