sabato,Luglio 13 2024

“Forbes Small Giants”, al porto di Tropea la 24esima tappa dell’evento dedicato a piccole e medie imprese

Un incontro dedicato all'innovazione e valorizzazione delle eccellenze calabresi rivolta principalmente all'agroalimentare

“Forbes Small Giants”, al porto di Tropea la 24esima tappa dell’evento dedicato a piccole e medie imprese
Un momento dell’incontro

La serata al Porto di Tropea è stata un’occasione preziosa per mettere in luce le eccellenze delle piccole e medie imprese calabresi e per discutere dei loro futuri sviluppi. Fra tradizione e innovazione, territorio e agroalimentare, i panel hanno saputo offrire spunti interessanti per capire come le Pmi possano creare valore nel contesto attuale. Il Porto di Tropea, con la sua capacità di attrarre turisti e investimenti, ha offerto lo scenario perfetto per un dibattito proficuo. Edoardo Dal Negro di Blinkup ha parlato della «necessità di coniugare la tradizione artigianale con le nuove tecnologie», mentre Angelo Rizzotto di Banca Ifis ha sottolineato l’importanza dell’«accesso al credito per favorire la crescita delle imprese».

Nella seconda tavola rotonda di questa 24esima tappa di incontri, l’attenzione è stata rivolta all’agroalimentare, settore chiave dell’economia calabrese. Angelica Bonino di Lca studio legale ha discusso dei «potenziali impatti della Brexit sulle esportazioni agroalimentari», mentre Giacinto Callipo di Callipo ha parlato della «necessità di valorizzare i prodotti tipici del territorio per competere sul mercato internazionale». In conclusione, la serata al Porto di Tropea ha dimostrato che le «piccole e medie imprese calabresi sono pronte a cogliere le sfide del futuro, mantenendo salda la propria identità e puntando sull’innovazione e sulla valorizzazione del territorio». Una testimonianza di quanto il Made in Italy sia ancora sinonimo di qualità e tradizione, ma anche di capacità di adattamento e visione verso il futuro.

Leggi anche ⬇️

Articoli correlati

top